Excite

Ricucci: "Io sono ancora ricco"

La bufera è passata e lui, Ricucci Stefano da Zagarolo è ancora in piedi. Sette vite come i gatti.
"Quello che facevo continuo a fare. Abbiamo un patrimonio immobiliare importantissimo, situato tra Roma e Milano. Interi stabili, tutti in zone prestigiose", ha chiosato l'ex furbetto al quotidiano La Stampa.

Travolto da uno scandalo che non lo ha abbattuto, ecco come Ricucci racconta il suo calvario giudiziario: "Ho passato due anni investito da uno tsunami, sono stato costretto a difendermi, a chiudermi in ufficio per risolvere sia i problemi giudiziari che quelli societari".
Dalle aule di Tribunale sono arrivati segnali positivi. "Abbiamo vinto a maggio in Cassazione contro il sequestro delle azioni Antonveneta chiesto dalla procura di Milano, ha riconosciuto che avevamo messo mezzi propri per comprare i titoli, nessuno mi ha finanziato a tassi agevolati. Abbiamo transato con la Confcommercio restituendole 39 milioni di euro. E abbiamo concluso una transazione con tre banche primarie che ci hanno riconosciuto un risarcimento di 232 milioni di euro: la transazione è stata sancita e autorizzata dal Tribunale di Roma, mica mi hanno dato tutti quei soldi perché gli sono simpatico".

L'immobiliarista ha poi commentato la famosa Opa lanciata sul Corriere della Sera. "Favole. Volevo solo entrare nel patto di sindacato".

Capitolo Anna Falchi (la sua ex moglie). Ricucci non vuol sentir parlare di chiusura definitiva. "Quale coppia non ha una crisi? Spero di tornare insieme ad Anna, certo. E’ stata comunque una storia meravigliosa durata sei anni".
Per questo Ricucci respinge le voci di un flirt con Sara Varone uscite fuori dopo alcune foto apparse su Chi: "Eravamo a una festa a casa di Nando Lassalandra, il proprietario dell'Hotel Valadier, lei mi si è seduta sulle gambe che dovevo fare? Buttarla a terra?". E per lo stesso motivo "io vado a dormire da solo. Ma mica so gay...".

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016