Excite

Ritrovare cani e gatti smarriti con un collare hi tech: ecco come funziona "Semiperdo"

  • Semiperdo

di Simone Rausi

La storia delle famiglie italiane (e non solo) è costellata di piccoli drammi animali: gatti “infedeli” che vanno e non ritornano, cani che fanno fughe d’amore, piccoli amici “di razza” che vengono rapiti con tanto di riscatto. Insomma, l’allontanamento dell’animale domestico è uno dei più grandi crucci del nostro popolo. Ma oggi c’è un modo per dormire sonni più sereni: si chiama “Semiperdo” ed è un collare elettronico ultratecnologico.

Le app per localizzare cani e gatti dispersi

L’ingegnoso aggeggio funziona con la tecnologia NFC (Near Field Communication), la stessa presente ormai negli smartphone di ultima generazione (quella che permette la comunicazione di due device a distanza ravvicinata) e nei dispositivi per il pagamento contactless. Ma come funziona? La persona di buon cuore che dovesse ritrovare il vostro cucciolo smarrito non dovrà fare altro che avvicinare il proprio smartphone al bottone che regola l’attaccatura del collare (dove c’è appunto il chip NFC). A questo punto una mail con la posizione geolocalizzata arriva alla casella di posta elettronica del padrone associata al collarino.

La funzione Safeguard, inoltre, permette di vedere con visuale soggettiva cosa c’è intorno al cucciolo smarrito. In più, grazie all’integrazione con Google, permette di conoscere le indicazioni stradali per raggiungere nel minor tempo possibile il proprio animale domestico. “Semiperdo”, infatti, si interfaccia con Google Maps e funziona in tutto il mondo (hai visto mai il cane si ritrovasse in Ecuador dopo una fuga da una casa di Centocelle). Ma non è ancora finita qui perché è possibile inviare una richiesta di localizzazione anche con il QR Code impresso nel collarino o collegandosi sul sito web stampato. Manco a dirlo, per chi dovesse essere a digiuno di tecnologia, sul collare troverà posto anche il numero di telefono del padrone.

Il collare non emette onde elettromagnetiche e può essere usato anche sotto la pioggia (perché tra l’altro è impermeabile). Resiste anche al caldo sovraumano continuando a funzionare correttamente con temperature fino ai 90 gradi. Il prezzo di costo? Solo 15 euro.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017