Excite

Roberto Bolle gay? Il ballerino smentisce

"La mia dichiarazione riguardo l'argomento dell'omosessualità è stata completamente travisata e decontestualizzata, a causa probabilmente anche della mia non perfetta padronanza della lingua". Così il primo ballerino italiano invitato a danzare al Metropolitan di New York nel 2007, Roberto Bolle, ha smentito le voci sulla sua presunta omosessualità. La notizia del coming out del ballerino è stata data dal magazine francese Numéro Homme.

Qualche settimana fa il magazine francese ha scritto che il ballerino italiano Roberto Bolle è gay, ma che preferisce "mantenere un profilo riservato e discreto, visto l'enorme potere conservatore della Chiesa in Italia". Quanto pubblicato da Numéro Homme è stato accolto con enorme plauso dall'Arcigay. "Ci complimentiamo con Bolle - ha fatto sapere l'associazione - per il suo coraggio nel parlare serenamente del suo orientamento sessuale e crediamo che tutti i personaggi popolari che vivono ancora nell'ombra i loro affetti dovrebbero fare lo stesso. Roberto è un grande artista internazionale e un giovane bello, determinato, educato e colto e per questo può essere un esempio per tutti i ragazzi e le ragazze omosessuali che cercano modelli di riferimento. Bolle - ha aggiunto l'Arcigay - ha ragione a denunciare il potere conservatore della Chiesa cattolica, ma proprio per questo è necessario venire alla luce e fare conoscere le nostre storie anche in Italia: per raccontare che i nostri amori e le nostre vite sono come quelle di tutte e tutti e richiedono la stessa dignità".

Il polverone suscitato dalla notizia, però, non è piaciuto all'etoile della Scala che ha deciso di diffondere una smentita. "Sono molto dispiaciuto di tutta la bagarre che è nata da un'intervista che ho rilasciato alla rivista francese lo scorso autunno - si legge nel comunicato diffuso dal ballerino - in realtà la mia dichiarazione riguardo l'argomento della omosessualità è stata completamente travisata e decontestualizzata, a causa probabilmente anche della mia non perfetta padronanza della lingua. Non ho mai parlato della mia sfera privata e non intendo iniziare ora, per cui la notizia del mio presunto 'outing' non corrisponde a verità. Come è ormai risaputo, non amo parlare della mia vita privata e non rilascio mai dichiarazioni sulla mia sessualità e su quella di terzi e non credo che questo faccia parte dei doveri sociali degli artisti e dei personaggi pubblici. Rimane la mia simpatia e il profondo rispetto per le persone omosessuali. Quello affrontato con il giornalista era un argomento generale e non personale. Rimango sempre stupito nel constatare come tutto quello che è gossip e fantagossip viaggi più veloce delle notizie che riguardano invece la cultura e l'arte, che sono invece gli unici argomenti di cui amo parlare e di cui mi faccio portavoce".

Guarda Roberto Bolle a La Scala di Milano

 (foto © LaPresse)

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016