Excite

Roberto Saviano, il prossimo libro con La Feltrinelli

Dopo lo strappo tra lo scrittore Roberto Saviano e il presidente Mondadori Marina Berlusconi, consumatosi nel fine settimana, almeno per il momento Saviano lascerà quella che fino ad oggi è stata la sua casa editrice.

Il prossimo libro dello scrittore, 'Vieni via con me', che conterrà tutti i monologhi televisivi andati in onda nell'omonima trasmissione, in una versione rivista e arricchita, verrà pubblicato con La Feltrinelli. L'uscita è prevista per il prossimo 2 marzo. Carlo Feltrinelli, presidente della casa editrice, ha fatto sapere: 'Siamo felici e orgogliosi di pubblicare Roberto Saviano. La sua voce parla a milioni di persone. Faremo di tutto per aiutarlo a svolgere al meglio il suo fondamentale lavoro di racconto della realtà italiana'.

Parlando del libro, Saviano ha detto: 'Sono molto contento che le storie di 'Vieni via con me' siano diventate libro, perché non è stato facile farle arrivare al grande pubblico. Hanno cercato prima di zittirle, minacciando di non mandarle in onda, poi di contrastarle e, infine, di farle dimenticare il più in fretta possibile. La volontà della Feltrinelli di raccoglierle in un libro significa volerle difendere e allo stesso tempo renderle accessibili a chiunque vorrà. Significa farle diventare, di nuovo, storie di tutti'.

Ma se ieri mattina La Feltrinelli ha annunciato he pubblicherà il prossimo libro dello scrittore, in serata la Mondadori, per voce di Riccardo Cavallero, direttore generale Libri Trade Mondadori, ha affermato: 'Ribadendo quanto ripreso oggi da alcuni quotidiani, confermo che Saviano è e sarà un importante autore della casa editrice'.

A il quotidiano Il Messaggero lo scrittore ha spiegato: 'Con questo libro per Feltrinelli ho voglia di divertirmi e cercare ossigeno. Io vivo di parole, scritti, incontri: a questo mi piace tornare. Oltre le polemiche. Sono felice che Feltrinelli mi abbia proposto di pubblicare i monologhi di 'Vieni via con me'. Sono testi sofferti, che hanno avuto vita difficile sin dall'inizio. Mentre li preparavo, mentre raccoglievo il materiale, io e la redazione di 'Vieni via con me' vivevamo nell'incertezza. Hanno cercato in ogni modo di fermare questi monologhi. Da quando ho proposto i temi di cui avrei voluto parlare, li hanno contrastati con ogni polemica e poi hanno tentato di farli dimenticare il più in fretta possibile. Ora sono felice di trovarmeli in libreria'. E poi ha aggiunto: 'Mondadori e Einaudi sono case editrici libere. Nel mio caso sento, però, che la proprietà non sopporta più la mia presenza. Si sta vivendo una contraddizione tra la proprietà che alza la voce e assume toni autoritari, e gli uomini che lavorano nella casa editrice, liberi e autonomi. Una cosa è la proprietà, un'altra è l'editore. Ma nel mio caso questo equilibrio sembra rompersi'.

 (foto © LaPresse)

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017