Excite

Roberto Saviano, Scotland Yard dice no alla scorta

  • LaPresse

Niente scorta a Londra per lo scrittore Roberto Saviano, minacciato dalla camorra. A deciderlo Scotland Yard. E così Saviano non si è potuto recare nella capitale britannica per ritirare il 'premio del coraggio', che ogni anno l'associazione Pen attribuisce agli scrittori 'perseguitati per aver espresso le sue idee'. Il premio, mille sterline, è stato ritirato dalla giornalista de L'Espresso Annalisa Piras. Da Scotland Yard nessun commento, a quanto pare si tratta di questioni che ruotano intorno alla sicurezza.

A rendere noto il fatto, secondo quanto rivelato dall'Evening Standard, il direttore dell'associazione Jonathan Heawood. A quanto pare Scotland Yard avrebbe deciso che Saviano non ha bisogno di protezione. Heawood ha detto: 'In un periodo in cui ci accapigliamo per definire come dovrebbe comportarsi una stampa libera dovremmo sostenere chi ci ricorda a cosa serva una libera stampa'. Parole ben chiare e che ben definiscono il comportamento di Scotland Yard, proprio in un momento in cui 'c'è bisogno di giornalisti coraggiosi'.

Non ha potuto recarsi a Londra, ma l'autore di 'Gomorra' ha comunque voluto inviare un messaggio: 'La mia riconoscenza va a chi ha reso possibile che le mie parole divenissero pericolose per certi poteri che hanno bisogno di silenzio e ombra. A chi le ha assimilate, testimoniando che sono diventate di tutti. Questo premio va ai miei lettori. Devo a loro se stasera state leggendo queste mie parole, se ho portato quello che mi sta a cuore fuori dalle pagine e dentro i media e se l'ho fatto senza troppi timori. Perché quando senti che tanti hanno il bisogno di vedere, di sapere e di cambiare e non solo di essere intrattenuti o consolati, allora vale la pena continuare a scrivere'.

Ma che cos'è il 'premio del coraggio'? Diciamo che è il premio assegnato ad un autore che condivide con uno scrittore del Regno Unito la consegna del Pen/Pinter Prize, istituito nel 2009 dalla Pen in memoria di Harold Pinter ed assegnato ogni anno. Quest'anno il Pen/Pinter Prize è stato assegnato al drammaturgo Sir David Hare, che ha detto: 'Roberto Saviano ha sfidato la mafia napoletana prima con il suo romanzo e poi con il film da cui è stato tratto. Lo ha fatto correndo un grosso rischio per la sua sicurezza personale. La mia speranza è che questo riconoscimento possa, per quanto possibile, rendere la sua vita più facile'.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017