Excite

Tragedia a Roma, insegnante si getta dal quarto piano con la figlia

Una tragedia senza spiegazioni quella che arriva da un quartiere di Roma, a Tor Pagnotta. Una donna di 46 anni, insegnante di educazione fisica, si è gettata, insieme alla figlia di 8 anni, dal balcone della propria casa, al quarto piano di un'abitazione.

Guarda le foto dei soccorritori accorso sul luogo

La piccola, nel suo pigiama rosso è morta subito dopo la caduta, la madre è stata portata all'ospedale Sant'Eugenio dove è deceduta qualche ora dopo. Secondo la prima ricostruzione, la donna, da tempo malata di depressione, avrebbe accoltellato la figlia al collo e al petto, poi l'ha buttata dal balcone. Dopo pochi istanti si è suicidata lanciandosi in strada.

Un testimone afferma che la piccola era viva al momento dell'impatto ed è morta pochi minuti dopo, mentre la mamma è stata trasportata con l'ambulanza all'ospedale. Nessuno poteva prevedere un tale gesto di follia, tutti conoscevano l'insegnate come una persona discreta e solare.

Il compagno della donna, era uscito con un altro figlio, avuto da una relazione precedente, e al ritorno si è trovato davanti la sua famiglia distrutta. Pare che l'uomo sia rimasto seduto per ore davanti al corpo della bambina, attonito, senza parole e senza lacrime, come se non appartenesse a lui quella immane tragedia.

I Carabinieri intorno a lui hanno cercato di sostenerlo, poi, una sua breve dichiarazione, mostra come questo gesto fosse imprevedibile: 'Non so come sia potuto accadere. E' inaspettato... non avevamo litigato... non era successo niente. Sono distrutto, è stato un fulmine a ciel sereno. E' vero soffriva di depressione, ma era in cura, non mi sarei mai aspettato una cosa simile'.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017