Excite

San Giovanni Roma, il letto numero 8 e quelle morti sospette: scoppia il caso

  • Getty Images

Sarebbe un batterio particolarmente insidioso, il Clostridium, la causa delle otto morti sospette registrate negli ultimi mesi all’ospedale San Giovanni Addolorata di Roma. Un altro caso che adesso fa discutere riguarda il decesso di un paziente, Claudio Contessa, che era entrato nella struttura per disturbi alla circolazione ma è deceduto in circostanze non chiare il 21 maggio scorso, nonostante il buon esito degli interventi subiti pochi giorni prima.

Al centro dell’attenzione, in questi giorni, è finito non solo un padiglione del nosocomio romano, ma un letto, precisamente il numero 8, sul quale avrebbero trovato la morte tutti i ricoverati sui quali si sono accesi i riflettori dell’inchiesta. Secondo quanto risulta dall’analisi delle cartelle cliniche acquisite dai Nas, la diffusione del morbo killer potrebbe essersi concentrata in quella precisa ala dell’ospedale, colpendo in modo letale alcuni degenti, tra i quali forse lo stesso Contessa.

Per il momento, nessuna risposta ufficiale è arrivata dagli organi competenti, ma a chiedere che si faccia luce sui casi in questione è adesso anche la sezione locale del Tribunale dei Diritti del Malato, più volte chiamato in causa dai parenti delle “vittime” del Clostridium. I medici del San Giovanni negano il nesso di causalità tra i decessi del reparto e la diffusione del batterio nocivo, mentre la segnalazione effettuata dalla Asl ha consentito al magistrato Leonardo Frisiani di aprire un fascicolo (contro ignoti, per ora) sulla base dell’ipotesi di omicidio colposo.

Sono 16 le cartelle cliniche attualmente al vaglio degli inquirenti, che dovranno stabilire le eventuali responsabilità dei sanitari nella diffusione incontrollata dell’infezione tra le corsie dell’ospedale laziale. Nel caso in cui i sospetti verranno confermati, si procederà nei confronti capi sala e personale medico in servizio all’Addolorata, accusati di non aver messo in campo le adeguate precauzioni contro il contagio di un virus che, se contrastato nella fase iniziale, non presenterebbe rischi per la salute dei pazienti.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017