Excite

Rossella Urru libera, ultime notizie: a Ciampino nel pomeriggio

  • rossellaurru.it

Dopo 270 interminabili giorni, Rossella Urru è libera, sta per riabbracciare la sua famiglia: papà Graziano, mamma Marisa e i fratelli Fausto e Mauro. Secondo le ultime notizie riportate da quelle che l'Ansa definisce "fonti solitamente informate", la cooperante rapita in Algeria è attesa nel pomeriggio di oggi all'aeroporto militare di Ciampino.

A confermare l'avvenuta liberazione, ieri, dopo un tam tam di voci che si sono rincorse fin dal mattino, il ministro degli Esteri Giulio Terzi, che alle 19.36 ha ufficializzato la notizia anticipata qualche ora prima dal Foglio di Giuliano Ferrara. La cautela è stata massima fino all'ultimo, dopo che a marzo era stato falsamente annunciato che Rossella era stata rilasciata dai suoi sequestratori.

L'appello di Fiorello per la liberazione di Rossella

"Una bellissima notizia. E' stata liberata. Speriamo di poterle parlare quanto prima. Forse occorrerà una mezz'ora. Ho portato i saluti del presidente Napolitano ai familiari che sono qui con noi all'unità di crisi" ha commentato a caldo il ministro Terzi, mentre a Samugheo - il paese di origine della cooperante - la liberazione di Rossella è stata accolta con un applauso e un urlo liberatorio al Bar Sulis e poi festeggiata con caroselli di macchine e dal suono della campane a festa: "I genitori di Rossella sono felicissimi", ha detto don Alessandro Floris.

La cooperante della Ong 'Comitato italiano Sviluppo dei Popoli' era stata rapita nella notte tra il 22 e il 23 ottobre scorsi nel campo profughi Saharawi di Rabuni, nel Sud-Ovest dell'Algeria, insieme ad altri due colleghi, gli spagnoli Ainhoa Fernandez del Rincon ed Enric Gonyalons, dai militanti del MUJAO, cellula fuoriuscita da al-Qaeda. E proprio il suo portavoce, Mohammed Ould Hicham, ieri ha detto all'Afp: "Considerateli liberi perchè le nostre condizioni sono state rispettate", riferendosi al rilascio, avvenuto in mattinata, di un altro esponente del MUJAO, Mamne Ould Oufkir, e al pagamento di un riscatto da parte di Italia e Spagna che, secondo voci, sarebbe di alcuni milioni di euro.

Un'ulteriore conferma a questo comunicato è poi arrivata da Sanda Ould Boumama del gruppo fondamentalista Ansar Dine, alleato del MUJAO, che nel pomeriggio ha annunciato la liberazione di un ostaggio italiano e due spagnoli nel Nord del Mali a opera della cellula di al-Qaeda, senza però fare nomi: "Ci è stato riferito che tre ostaggi sono stati liberati nella zona di Gao". I diversi organi di stampa locali e internazionali hanno quindi iniziato a rilanciare la notizia, fino a che a rompere gli indugi per primo è stato il ministro degli Esteri spagnolo, che ha detto che i due cooperanti iberici, probabilmente assieme alla Urru, erano in viaggio verso Ouagadougou, la capitale del Burkina Faso. Poco dopo, infine, è arrivata la sospirata e tanto attesa ufficialità della Farnesina.

Come riportato dall'Ansa, Rossella sarà a Roma nel pomeriggio e poi volerà subito in Sardegna, ma queste poche ore, adesso, ai suoi familiari sembrano eterne, come conferma mamma Marisa: "Sono emozionatissima, non vedo l'ora di riabbracciare mia figlia".

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017