Excite

Rubiera, bimbo di 5 anni muore travolto sulle strisce pedonali: madre e sorella gravi

Stava attraversando la strada sulle strisce pedonali insieme alla madre e alla sorella, il piccolo Salvatore Amato, bimbo di cinque anni, quando è stato travolto nella sua città, Rubiera, da un'auto in corsa: una nuova tragedia che ha visto colpire un'intera famiglia. Il piccolo è morto sul colpo e le due donne sono ora ricoverate all'ospedale.

Il fatto è accaduto alle ore 22 di ieri sera, 25 giugno 2014: i tre si stavano recando alla fontana pubblica a prendere l'acqua quando, all'improvviso, una Ford Fiesta grigia guidata da una donna albanese, li ha colpiti. L'autista, ancora sotto shock, si è fermata a vedere che cosa fosse successo, ma per il piccolo non c'è stato nulla da fare: l'urto lo ha fatto volare di qualche metro e, fatale, è stato il colpo alla testa che gli ha causato una morte quasi istantanea. La madre quarantenne, Sandra Bonacini e la sorella diciannovenne Chiara sono state trasportate d'urgenza all'ospedale dove ora sono ricoverate in condizioni gravi.

Il padre non era presente al momento della tragedia: arrivato sul luogo dell'incidente solo pochi minuti dopo l'accaduto, non ha potuto che rimanere a guardare i soccorritori del 188 che hanno cercato di rianimare la moglie, la più grave delle due donne, di stabilizzarla per poi trasportarla al pronto soccorso. Sul posto sono accorse anche le forze dell'ordine: sia i carabinieri, la cui caserma dista soli 150 metri dal luogo dell'incidente, sia gli agenti della polizia municipale.

Proprio come è accaduto pochi giorni fa al piccolo Jonhatan, di soli 3 anni, ucciso a Ravenna da un pirata della strada (che, in questo caso, non si è nemmeno fermato) un'altra giovane vita è stata spezzata da una simile tragedia, questa volta a Rubiera: Salvatore non ce l'ha fatta, si spera che, invece, la situazione della sorella e della madre possa migliorare.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017