Excite

Russel Rebello, ritrovato il disperso della Concordia

  • Fotomontaggio Excite

di Simone Rausi

Il corpo di Russel Rebello, uno dei tanti dispersi della Costa Concordia, sarebbe stato ritrovato pocanzi sulla nave. A dare la notizia sono le agenzie di stampa. Il corpo di Russel Rebello sarebbe stato ritrovato, in avanzato stato di decomposizione, dentro il relitto della Costa Concordia, all’altezza del ponte tre della nave.

Processo Concordia a Schettino, il testimone Iaccarino: "Giocavamo alla Playstation, inchino improvvisato

Russel Rebello lavorava come cameriere sulla nave Costa Concordia. Era un trentatreenne indiano e, per tutti, un eroe. Rebellovinfatti aveva contribuito a salvare il maggior numero di persone, aveva aiutato chi, preso dal panico, non riusciva a scendere autonomamente e aveva perfino ceduto il suo giubbotto di salvataggio, salvo poi scomparire totalmente, inghiottito dalla nave e dalle acque. Il suo corpo si cerca da quel tragico 13 Gennaio 2012.

Costa Concordia video time laps: la rimozione in pochi minuti

Rebello era sposato e aveva due figli. I suoi familiari avevano assistito alle operazioni di salvataggio in televisione. L’uomo aveva iniziato a lavorare a bordo della Concordia solo qualche mese prima dell’incidente al Giglio. Secondo le autorità Rebello sarebbe rimasto impigliato in un giubbotto di salvataggio incapace di stare a galla mentre la nave sprofondava in acqua. Ora la notizia del ritrovamento. I sub stanno recuperando i resti in queste ore ma l’abbigliamento pare assolutamente compatibile con quello che indossava l’uomo. Risposte definitive potranno arrivare solo dopo in seguito alle analisi del Dna.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017