Russia sulla Luna nel 2030, ci riprova con la colonia abitata

  • Infophoto

La Russia ci riprova e punta alla Luna per il 2030. Ad annunciare la notizia è l'Agenzia Spaziale Russa secondo la quale l'uomo sbarcherà sul pianeta fra meno di vent'anni. In più verrà installato nell'emisfero Occidentale lunare un centro di comando dei satelliti. Proprio el 2030 è previsto il volo dimostrativo di un oggetto pilotato intorno alla Luna con il successivo sbarco di cosmonauti sulla superficie.

Già negli anni sessanta la Russia era stata battuta dalla nemica di sempre, l'America, nella conquista della Luna. Ma ora la situazione è ben diversa e anche gli interessi non sono soltanto quelli della supremazia politica e militare che in quei momenti animava la corsa al pianeta.

L'Agenzia Spaziale Russa è già al lavoro costruendo la sonda Luna Glob che sbarcherà nel 2015. A questa seguirà Luna-Resurs il cui scopo è esaminare direttamente in luogo le risorse minerarie possibilmente utilizzabili sulla Terra. In particolare i russi sono interessati a indagare il modo opportuno per il recupero l'elio-3, sostanza scarsa sulla Terra che in futuro servirà per la ricerca sulla fusione nucleare.

Nel progetto russo si precisa anche che è già stato avviato lo studio per la realizzazione di una nuovo veicolo spaziale necessario allo scopo. E nello stesso tempo si sta pure mettendo a punto un nuovo e più moderno razzo vettore con varie capacità di carico a seconda delle necessità che emergeranno dall'esplorazione. Nei piani dei sovietici ci sarebbe anche la costruzione di una base permanente sulla Luna, realizzando una vera e propria colonia abitata in esplorazione del satellite naturale, magari con l'aiuto di Europa e America.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2014