Excite

Russia, tragedia nel Volga. Naufragata la nave da crociera 'Bulgaria'

  • Foto:
  • ansa.it

La nave da crociera 'Bulgaria' è affondata ieri nel fiume Volga, in Tatarstan. Secondo le prime indagini, la causa dell'affondamento sarebbe da rintracciare in un difetto del motore sinistro. In base a quanto riferito dalla commissione investigativa locale, nonostante il problema la nave era salpata ugualmente da Kazan. Sembra, tra l'altro, che alla partenza la nave era inclinata sul lato destro, forse perché i serbatoi delle acque di scarico erano pieni e il carburante si trovava solo nel serbatoio di destra.

Quella che si è consumata nel fiume Volga è una vera e propria tragedia. Le vittime accertate sono nove, tra cui sei donne e una bambina, e 79 le persone salvate. Ma sono circa 110 i corpi, di cui 30 di bambini, intrappolati nella 'Bulgaria'. Citando la protezione civile della confinante repubblica dell'Udmurtia, l'agenzia Interfax ha riferito: 'Secondo le ricognizioni preliminari, eseguite dai summozzatori del Tatarstan, nella nave affondata ci sono i corpi di circa 110 persone, di cui 30 di bambini'.

Le speranze di ritrovare dei sopravvissuti si affievoliscono di ora in ora. I sommozzatori hanno lavorato per l'intera notte. Il numero dei bambini presenti sulla nave da crociera è stimato tra i 30 e i 50, sembra che al momento della tragedia fossero quasi tutti concentrati in una sala giochi.

La nave da crociera 'Bulgaria' era stata costruita nel 1955 nell'allora Cecoslovacchia ed aveva superato un controllo il 15 giugno scorso. A quanto pare, però, poteva portare un massimo di 120 persone, mentre ne aveva imbarcate 196, di cui 15 senza biglietto. Quello avvenuto a 3 km dalla riva del fiume Volga è il più grave incidente nautico della Russia post-sovietica, a parte quella del sottomarino Kursk del 2000, che ha fatto registrare 118 morti.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017