Excite

Salerno, ragazzo uccide madre e sorella

  • Youtube

Tragedia a Mercato San Severino, in provincia di Salerno, dove stamane un ragazzo di 32 anni, Giovanni De Vivo, ha ucciso, per strangolamento, la madre di 58 anni, Antonietta De Santis, e la sorella di 29, Debora.

Dopo il duplice delitto, Giovanni De Vivo ha tentato il suicidio tagliandosi le vene. La tragedia si è verificata nella casa in cui i tre abitavano, che si trova al primo piano di una palazzina di via Fenizia e Marotta, una traversa di via Cacciatore.

Omicidio Pordenone, ascolta l'audio choc

L'uomo soffre da tempo di disturbi psichici. I Carabinieri, allertati dai vicini di casa, lo hanno trovato coperto di sangue. Immobilizzato, è stato trasportato all'Ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona di Salerno. Le sue condizioni non sono gravi.

Così come riferito da alcuni testimoni, già nei giorni scorsi si erano sentite delle urla provenire dall'appartamento dove si sono verificati gli omicidi.

Alla base dei dissapori, problemi economici, resi ancora più gravi dal fatto che a De Vivo era stato da poco tolto l'assegno che gli veniva corrisposto per la sua infermità.

"De Vivo soffriva da tempo di fdisturbi psichici, è vero, ma non aveva mai dato segni di squilibrio tanto gravi", le parole rilasciate da alcuni vicini di casa ad una tv locale.

La tragedia ha sconvolto l'intera comunità di Mercato San Severino, centro di circa 20mila abitanti tra le province di Salerno ed Avellino, dove la famiglia De Vivo era molto conosciuta.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017