Excite

Salvatore Giordano è morto, fatale un calcinaccio caduto dal centro di Napoli

  • Facebook

Salvatore Giordano è morto. Il giovanissimo ragazzo napoletano, quattordici anni, rimasto ferito dalla caduta di alcuni calcinacci mentre passeggiava sotto la Galleria Umberto I a Napoli non è riuscito a riprendersi. Il decesso è stato confermato dallo staff medico dell'ospedale Loreto Mare dove Salvatore è stato ricoverato dopo l'incidente. La situazione è apparsa subito critica, ma ci sono voluti cinque giorni di dolorosa agonia prima del triste annuncio arrivato poche ore fa.

La Procura della Repubblica di Napoli ha prontamente avviato un'indagine. La manutenzione della galleria Umberto I spetta al comune, ma l'immobile ha diversi proprietari. Non sarà semplice individuare le responsabilità. La gente di Marano, comune alle porte di Napoli da cui arrivava Salvatore Giordano, ha paura che il tutto si risolva nella consueta ed inaccettabile bolla di sapone.

Nell'ambito delle indagini il pubblico ministero Stefania Di Dona sta già studiando tutti gli incartamenti relativi alla gestione della Galleria Umberto I e della sua manutenzione. Sono stati già effettuati sopralluoghi e controlli per accertare eventuali violazioni. Il lavoro che attende il pm, però, sarà lungo e difficile. Nella burocrazia italiana è sempre difficile destreggiarsi ed arrivare ad individuare le competenze e le responsabilità. Al momento sono stati interrogati solo due amministratori di condominio nella speranza di poter cominciare a districare la matassa che avvolge questa ennesima disgrazia dovuta all'incuria ed alla scarsa attenzione alle norme sulla sicurezza.

Quello che è certo è che Salvatore Giordano è stato strappato all'affetto dei suoi cari per una disgrazia che si poteva e doveva evitare. Al dolore si aggiunge anche una dinamica dell'incidente straziante. Il gruppo di amici doveva andare al Vomero, ma per un imprevisto si è diretto verso il centro di Napoli. Salvatore si è accorto del crollo ed ha spinto via i suoi amici per metterli in salvo. Non è riuscito, purtroppo, a salvare anche se stesso.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017