Excite

Sandro Ruotolo minacciato di morte

Gli agenti della Digos di Roma sono a lavoro per scoprire l'identità degli autori della lettera anonima recapitata al domicilio privato del reporter di "Annozero" Sandro Ruotolo con la quale è stato minacciato di morte. Secondo gli investigatori non si tratterebbe di un mitomane. A quanto pare il giornalista, stretto collaboratore di Michele Santoro, sarebbe stato pedinato e sorvegliato.

Dopo aver ricevuto la missiva, nella quale si legge che Ruotolo è il secondo obiettivo di una lista, il giornalista si è recato dagli investigatori della Digos di Roma che hanno subito fatto scattare le indagini. Il reporter si è limitato ad affermare che ha fiducia negli agenti e che continuerà a svolgere il suo mestiere di giornalista con la schiena dritta. "Queste cose non mi fermano" ha detto Ruotolo.

Al giornalista è presto arrivata solidarietà da parte della FNSI (Federazione nazionale della stampa italiana) e di parte del mondo politico. Attraverso un comunicato la FNSI ha fatto sapere che "tutta la Federazione nazionale della stampa italiana è vicina a Sandro Ruotolo e alla sua famiglia destinataria di gravissime minacce per la sua attività di giornalista. Un collega che non accetta di tacere su fatti e misfatti che inquinano la società civile e su cui destina le sue migliore risorse testimoniando un giornalismo che non si gira mai dall'altra parte anche di fronte alle situazioni più intricate. Minacce verbali, lettere minatorie, addirittura pedinamenti sono episodi gravissimi e inquietanti".

In una nota firmata dai capigruppo Idv alla Camera e al Senato, Massimo Donadi e Felice Belisario, si legge: "A nome dei deputati e dei senatori di Italia dei Valori, esprimiamo a Sandro Ruotolo, raro esempio di giornalista coraggioso ed indipendente, e alla sua famiglia piena solidarietà per le vili minacce di cui è stato oggetto. Confidiamo altresì nel lavoro degli investigatori che ci auguriamo possa far luce quanto prima su tale preoccupante episodio da non sottovalutare, segnale di un imbarbarimento del clima nel nostro Paese".

Solidarietà anche da parte del presidente del Senato Renato Schifani e dalla capogruppo del Pd al Senato Anna Finocchiaro che ha affermato: "Esprimo a Sandro Rutolo e alla sua famiglia la vicinanza e la solidarietà mia e delle senatrici e dei senatori del Pd. Le minacce che ha ricevuto sono molto preoccupanti e sono un segnale gravissimo del clima pessimo in cui stiamo vivendo nel nostro Paese".

 (foto © LaPresse)

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016