Excite

Santhià, strage di famiglia: trovati morti in casa due anziani coniugi e la figlia. Il nipote ha confessato

  • Repubblica.it

UPDATE ORE 20.00: Dopo poche ore di fuga è stato arrestato Lorenzo Manavella, il nipote dei coniugi assassinati, ricercato fin da questa mattina per la strage di Santhià, nel Vercellese. Il 25enne è stato fermato in serata a Venezia, con gli abiti ancora sporchi del sangue delle vittime. Si è consegnato alla Polizia Ferroviaria di Venezia, dove era arrivato dopo aver viaggiato in treno.

Tragedia familiare in un comune del vercellese, Santhià, teatro di un terribile episodio verificatosi all’interno di una villetta bifamiliare. Tra le mura della casa sono stati trovati morti due anziani coniugi di 80 anni, Tullio Manavella e Pina Bono, insieme alla loro figlia cinquantenne Patrizia.

Tragedia in famiglia a Bologna, si indaga sul movente

Non ci sono notizie, al momento, sul nipote Lorenzo, che nei prossimi giorni verrà cercato dagli investigatori giunti sul posto per compiere gli accertamenti necessari. Nei locali dell’abitazione, sita in via Marconi a Santhià, è in corso una approfondita ispezione curata dai vigili del fuoco e dagli agenti delle forze dell’ordine, compresa la polizia scientifica che proverà a mettere insieme ogni elemento utile ad una rapida soluzione del caso.

Numerose e profonde le ferite rinvenute su diverse parti del corpo privo di vita di Patrizia Manavella, mentre è mistero sulla ricostruzione dei giorni precedenti al delitto, alla luce delle circostanze emerse in queste ore: pare infatti che lunedì scorso la stessa 50enne piemontese, si fosse recata in caserma o in questura per denunciare un furto subito nel proprio appartamento, prima di decidere di trasferirsi per tale motivo dai genitori.

L’edificio della strage di famiglia, secondo quanto riportato dal sito d’informazione locale Vercelli Oggi, risulta da tempo diviso in due parti di eguale misura, una delle quali appartiene ad un altro figlio di Tullio e Pina Manavella, di nome Luca.

Stupore e sgomento, alla notizia della morte violenta dei loro vicini di casa, ha contraddistinto la reazione degli abitanti della frazione di Santhià dove ha avuto luogo il triplice omicidio: “Erano tutte persone tranquille hanno dichiarato all’unisono i cittadini contattati dalla stampa nelle ore seguenti alla tragedia.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017