Excite

Sarah Scazzi e i sospetti sui familiari

Di Sarah Scazzi, la quindicenne di Avetrana scomparsa lo scorso 26 agosto, ancora nessuna traccia. La televisione continua a parlarne, diversi ipotesi vengono fatte e la famiglia continua ad essere ascoltata dagli investigatori.

Alcune immagini di Sarah Scazzi

Quel 26 luglio Sarah era uscita di casa per andare al mare con la cugina Sabrina. Parlando per l'ennesima volta con i carabinieri la mamma di Sarah, la signora Concetta Serrano Spagnolo, ha chiesto ora di indagare su chi era in casa sua quel 26 agosto. Qualcuno, infatti, potrebbe aver comunicato le mosse della figlia a chi l'ha presa. Ecco, dunque, che cupe ombre vengono gettate sul papà di Sarah, Giacomo, sulla romena Maria che fa da badante al nonno infermo e sulla stessa cugina Sabrina.

Al sostituto procuratore Mariano Buccoliero la signora Concetta ha detto: 'Indagate sulle persone che sapevano che Sarah quel pomeriggio sarebbe andata al mare. Oltre a me e a mio marito Giacomo, lo sapevano sua cugina Sabrina, la sua amica Mariangela e la badante'. Secondo la mamma di Sarah bisogna indagare, quindi, su chi sapeva che il 26 agosto Sarah sarebbe andata al mare. La signora Concetta ha riferito anche che, nella notte, il padre di Sarah ha avuto un lungo colloquio con un uomo del posto.

Ma i familiari della giovane di Avetrana difendono Giacomo. Alla 'Vita in diretta', Claudio, fratello maggiore di Sarah, ha detto: 'Beh? Dopo settimane che non ti trovano tua figlia puoi dire qualunque cosa!'. E Valentina Misseri, 28 anni, la più grande delle cugine di Sarah, ha affermato: 'Zia Concetta e zio Giacomo vanno d'accordissimo, i giornali scrivono un sacco di sciocchezze'. Nel frattempo le indagini continuano, così come le ricerche. Resta ancora da capire se si sia trattato di fuga volontaria o di sequestro di persona.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017