Excite

Michele Misseri ritratta: 'Ho ucciso Sarah'

Sono passati 7 mesi dal 26 agosto, quando Ad Avetrana scomparve Sarah Scazzi. Il suo corpo fu ritrovato nelle campagna intorno al paesino e lo zio Michele Misseri aveva confessato di esser stato lui ad uccidere la nipote. Da quello che sembrava un caso risolto, continuano ad aumentare i dubbi, soprattutto sull'assassino della quindicenne.

Infatti, Michele ha accusato in un secondo momento la figlia Sabrina Misseri e in un incedente probatorio ha confermato questa versione. Da prima di Natale e anche pochi giorni fa l'uomo ha scritto due lettere in cui si riassume la responsabilità della morte della nipote. L'avrebbe uccisa in un raptus di follia, così come dichiarato dalla moglie qualche giorno fa a Matrix.

Cosima Serrano ha dichiaro che il marito era nervoso per colpa di un trattore che non funzionava e Sarah continuava a fargli domande. L'omicidio sarebbe avvenuto nel garage e lo stesso Michele ha chiesto ai carabinieri del Ris di andare ad indagare su un compressore che aveva nella cantina dove Sarah sarebbe caduta durante la colluttazione. Un sopralluogo dei militari in casa Misseri è stato eseguito qualche ora fa e sono stati prelevati due compressori da analizzare.

Dopo quest'ennesima verità gli avvocati di Sabrina Misseri hanno chiesto al giudice per le indagini preliminari di disporre un nuovo incidente probatorio per esaminare lo zio Michele. Un giallo infinito, che cambia di nuovo il movente e l'assassino e chissà se i giudici crederanno ad un raptus di follia rispetto alla gelosia della cugina.

 (foto © LaPresse)

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017