Excite

Sarah Scazzi, Michele Misseri ritratta: 'Non l'ho violentata'

Il giallo di Avetrana sembrava risolto dopo l'arresto della cugina Sabrina Misseri. La ragazza avrebbe aiutato il padre ad uccidere Sarah Scazzi e a seppellire il suo corpo. Il movente intrafamiliare però potrebbe coinvolgere altre persone, come la moglie di Michele Misseri, che forse sapeva tutto e ha coperto il marito e la figlia.

Guarda il video delle lacrime di Michele Misseri

Ieri la signora Cosima Serrano è stata interrogata dalla Polizia come persona informata sui fatti. Secondo alcune indiscrezioni, a molte domande dei pm avrebbe risposto un 'Non so, non ricordo' ma ha cercato di difendere in tutti i modi la figlia, facendo ricadere le colpe sul marito: 'Spero che tutto sia stato chiarito, mio marito è un assassino e ora non vuole pagare per le sue colpe'. La donna è stata definita una matriarca, una che soggiogava il marito e all'uscita dal tribunale si è alzato un coro contro di lei: 'Assassina, vergogna'.

Queste parole di rabbia nascono anche da una dichiarazione di Ivano, l'amico di Sabrina che ha affermato: 'La madre indicò il pozzo. Ci aiutò a trovare la strada'. Parole che pongono nuovi interrogativi e nuovi dubbi, mentre la cugina di Sarah, Sabrina Misseri, resta in carcere e non cambia la sua versione che la vede innocente.

Dall'altro lato, l'uomo vittima delle donne di casa, Michele Misseri potrebbe ritrattare alcune parti del suo racconto. Il suo avvocato, Daniele Galoppa, ha rivelato: 'Lo dico prima a voi giornalisti che ai magistrati. Il mio assistito vuole ritrattare parte della sua confessione'. Ritratterà la parte della violenza sessuale, che a quanto pare non c'è mai stata e aggiunge:

'Io penso che possa venire fuori ancora un altro pezzo di verità: io ho chiesto al mio assistito di dire tutta la verità e di non omettere i nomi delle persone, se ce ne sono, che hanno avuto un ruolo in questa storia'. Poi, ribadisce il suo ruolo nella famiglia matriarcale: 'È molto turbato dall'arresto di Sabrina. Preoccupato, viveva in un gineceo, in casa non contava nulla e non gestiva nemmeno un centesimo'.

 (foto © LaPresse)

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017