Excite

Sarah Scazzi: trovate più impronte sul suo cellulare

Michele Misseri non ha agito da solo. Lo zio 'orco' si è avvalso della collaborazione di qualcuno per uccidere Sarah Scazzi. Questa la teoria che si sta prepotentemente facendo largo tra gli inquirenti, peraltro avvalorata dalle recenti indagini. I carabinieri del Reparto investigazioni scientifiche di Roma hanno riscontrato sul cellulare della ragazza diverse impronte appartenenti a più persone.

Guarda la fotogallery dei preparativi della tumulazione

Da ciò si evince che Misseri aveva un complice. Ipotesi che è stata ribadita anche dal legale dell'omicida. 'La contraddizione della testimonianza del mio assistito a proposito dell’uso del verbo al plurale, subito corretto, che farebbe pensare ad un eventuale complice nell’omicidio di Sarah è una goccia nell’oceano delle contraddizioni, e tra le molte contraddizioni questa mi sembra marginale. Michele Misseri è un uomo abituato a sacrificare se stesso per tutelare qualcuno.

E chi potrebbe essere questo qualcuno? Gli inquirenti starebbe vagliando proprio in queste ore la posizione di Sabrina, figlia del killer, che sin dagli albori della vicenda non è mai parsa abbastanza limpida.

 (foto © LaPresse)

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017