Excite

Sarah Scazzi voleva fuggire da Avetrana

A quanto pare Sarah Scazzi, la quindicenne di Avetrana scomparsa lo scorso 26 agosto, voleva scappare da quel paesino in provincia di Taranto che tanto le andava stretto. In un primo momento la scomparsa di Sarah è stata resa nota dalla cugina, Antonella Lostina Spinelli, che ha aperto sul popolare social network Facebook il 'Gruppo per cercare Sarah Scazzi'. Poi gli inquirenti hanno scoperto che la ragazza aveva un calendario i cui i giorni fino al 26, data della sua scomparsa, sono stati tutti cancellati con un pennarello nero.

Alcune immagini di Sarah Scazzi

Adesso si sospetta che la giovane Sarah volesse fuggire da Avetrana e che avrebbe progettato tutto fino al più piccolo dettaglio. Sembra, infatti, che la ragazza abbia confidato alla cugina: 'Chissà quale foto sceglieranno per le ricerche...'. I carabinieri del Ros stanno ora esaminando i messaggi pubblicati su Facebook negli ultimi 3-4 giorni prima del 26 agosto. Per Sarah quei messaggi rappresentavano un contatto con il mondo esterno, al di fuori del piccolo peasino in cui viveva, e proprio in quei messaggi, dunque, potrebbe racchiudersi la chiave del caso.

Gli inquirenti hanno sentito un ragazzo, Antonio, 31 anni, di Mottola, che era stato contattato da Sarah. Il ragazzo ha raccontato che la giovane gli disse di avere 20 anni e che dopo due giorni di chat, si fece vedere in webcam. Tutto ciò accadeva nel mese di luglio. Antonio ha poi riferito alcune frasi della ragazza, ossia che voleva 'scomparire', 'scappare'; che per l'occasione avrebbe tagliato e tinto i capelli, aggiungendo: 'Ho programmato le cose, tornerò dopo venti giorni, voglio diventare famosa'.

Sarah, voleva andar via, voleva lasciare il suo paesino. Questa è l'unica certezza, confermata anche dai suoi compagni di scuola. Un desiderio così forte che potrebbe averla spinta ad avvininarsi alle persone sbagliate e a credere a false promesse. E' questo ciò che temono gli inquirenti. Ieri pomeriggio i carabinieri del Racis, il Raggruppamento per le investigazioni scientifiche, hanno ascoltato in caserma i familiari della giovane. Gli investigatori vogliono tracciare il profilo psicologico di Sarah e capire se e quanto la sua personalità è compatibile con quello che sta emergendo dalle indagini.

 (foto © LaPresse)

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017