Excite

Sardegna, bambina di 11 anni uccisa dall'elica di uno yacht

  • Youtube

Una bambina di 11 anni, Letizia Trudu, è morta questo pomeriggio a largo di Santa Margherita di Pula, in Sardegna, travolta dall'elica dello yacht da cui si era tuffata per l'ultimo bagno della giornata. Il proprietario dell'imbarcazione si chiama Maurizio Loi ed è stato denunciato a piede libero.

Secondo i primi accertamenti, insieme alla piccola Letizia ed a Maurizio Loi, parecchio conosciuto nell'ambiente del windsurf, c'era il padre della ragazzina, Andrea Trudu, figlio di Basilio, imprenditore noto per essere stato il proprietario della discoteca Eurogarden di Assemini.

Metro Roma, bimbo muore precipitando nel vano ascensore

La tragedia è accaduta nel primo pomeriggio. La gita di Loi ed i Trudu era iniziata già da qualche ora. Avevano percorso tutta la costa di Santa Margherita di Pula, quando hanno deciso di fare un ultimo tuffo. Secondo gli inquirenti, Letizia, suo padre ed altri amici si sono tuffati in acqua per raggiungere la spiaggia.

L'uomo al timone dell'imbarcazione a quel punto ha iniziato la manovra di allontanamento, credendo che tutti fossero lontani dallo yacht. Letizia, invece era ancora a pochi metri dalla biscaggina di poppa.

Le urla hanno richiamato l'attenzione di Loi, che ha spento i motori, si è tuffato in acqua ed ha portato, con l'aiuto di Andrea Trudu, la piccola in spiaggia a nuoto.

Mentre all'undicenne venivano prestati i primi soccorsi, Maurizio Loi è risalito sullo yacht, che stava andando alla deriva. Per la piccola Letizia, purtroppo, non c'è stato nulla da fare.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017