Excite

Sarebbe morto il neonato scomparso a Folignano

  • LaPresse

Un mese fa a Folignano, in provincia di Ascoli, è scomparso un neonato di appena 60 giorni. Il piccolo sarebbe morto. Ad informare i carabinieri la stessa madre, Katia Reginella, 24 anni. Sono ora in corsi gli accertamenti circa l'attendibilità delle dichiarazioni della donna.

La mamma del neonato che era stato dato per scomparso ha raccontato che il piccolo è morto in un incidente domestico. La donna ha detto che il bimbo le è scivolato di mano ed è caduto. Ha tentato invano di rianimarlo e quando ha capito che era morto lo ha seppellito. La mamma del bimbo ha detto di aver fatto tutto da sola e ha spiegato che il marito, un operaio di 30 anni il cui nome è Denny Pruscino, e all'oscuro di tutto. La donna ha raccontato di aver raccontato al marito che il bimbo era stato portato all'estero.

Ma le parole della donna hanno insospettito gli inquirenti e ieri mattina i genitori sono stati fermati dai carabinieri di Ascoli. Il decreto di fermo per Katia Reginella e Denny Pruscino è stato disposto disposto dal sostituto procuratore di Ascoli Carmine Pirozzoli. Le ipotesi di reato vanno dall'abbandono di minore con possibile morte del bambino, all'omicidio a seguito di maltrattamenti e occultamento di cadavere.

Un'intercettazione nell'auto sembra inchiodare i due genitori. Parlando la coppia ha detto: 'Finalmente ce ne siamo sbarazzati, siamo davvero due menti criminali'.

La coppia, che è seguita dai servizi sociali, ha altri due figli di 5 e 3 anni entrambi affidati ad altre famiglie. Tutti e due i figli sono portatori di handicap fisici, secondo i genitori a causa di incidenti domestici, ma si pensa che possano esser stati sottoposti a maltrattamenti.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017