Excite

Sarkozy, castrazione chimica per pedofili

La ricetta di Nicolas Sarkozy contro la pedofilia è la castrazione chimica.
A spingere il presidente francese verso una proposta così clamorosa è stata la storia di un ex detenuto, Francis Evrard, che ha violentato un bambino di cinque anni poco dopo il suo rilascio di prigione.
Il particolare più sconvolgente è che l'uomo era riuscito a farsi prescrivere del Viagra da un medico che lo visitava in cella.

Sarkozy ha dunque intenzione di far approvare alla ripresa dei lavori parlamentari misure più restrittive: nessun sconto di pena per i pedofili che, usciti dal carcere, potranno essere inviati in ospedali ad hoc ed essere sottoposti alla castrazione chimica, se lo vorranno.

Il primo ospedale verrà aperto a Lione il prossimo 2009. "Non possiamo lasciare in libertà predatori, persone malate, che possono uccidere e distruggere la vita di bambini", ha detto il presidente, dopo aver ricevuto all'Eliseo il padre e il nonno del bambino molestato.

"Un pedofilo recidivo non può lasciare il carcere solo perche' ha scontato la pena: i carcerati di questo tipo, al termine della detenzione, saranno esaminati da un'equipe di medici che valuterà se sono pericolosi", ha detto il presidente.
Coloro che non riceveranno il via libera dei medici, ha spiegato, saranno inviati in un "ospedale chiuso, dove riceveranno i trattamenti" adeguati.

Le cure, come le terapie ormonali, saranno facoltative e chi non le accettera' non potrà abbandonare la struttura. Quelli che accetterano di sottoporsi ai trattamenti potranno lasciare la clinica, me verrà loro messo un braccialetto elettronico.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016