Excite

Sarno, stupro e sevizie su bambina di 3 anni. Disposta autopsia, il padre: "Morte per congestione"

  • Twitter @allnews24eu

La morte di Lidia, bimba rumena di 3 anni, giunta col cuore ormai fermo all’ospedale di Sarno mercoledì scorso alle dieci di sera, sta impegnando la Procura di Nocera da diverse ore nella ricostruzione delle circostanze di una vicenda apparsa dal primo momento agli investigatori non del tutto chiara: i Carabinieri hanno ascoltato a lungo il padre della piccola, sul cui corpo (che presenta tracce di violenza) sarà effettuata al più presto l’autopsia, come disposto dal titolare delle indagini.

Bimbo vegano espulso dall'asilo a Merano, genitori vincono azione legale

Ufficialmente, stando ai primi racconti messi a verbale dai militari di Salerno, la bambina era stata in un primo momento considerata deceduta a causa di una congestione provocata da un bagno freddo fatto dopo cena e sembra che la sera dell’incidente fosse ospite in casa dai vicini amici personali del padre, mentre la mamma aveva da tempo fatto ritorno in Romania in quanto divorziata dal marito.

L’incubo del delitto a sfondo sessuale aleggia sulla vicenda, senza tuttavia elementi schiaccianti capaci di orientare gli inquirenti verso tale pista, considerato che dagli esami finora condotti sul cadavere nulla lascia pensare concretamente ad una simile ipotesi, anche se oltre alla biancheria intima la bimba non aveva vestiti con sé al momento del trasporto verso l’ospedale Martiri del Villa Malta a Sarno.

(Violenza sulla bambina caduta dal balcone, scattano i primi arresti: video)

Anche i vicini di casa, abitanti della frazione di San Marzano, sono stati interrogati dagli uomini dell’Arma di Salerno, dopo il lungo colloquio col padre della piccola rumena che a quanto parte quasi ogni mattina veniva affidata dallo stesso (per impegni di lavoro) a persone del palazzo di stretta fiducia.

Dalle analisi autoptiche ordinate da Giuseppe Cacciapuoti, sostituto procuratore della Procura della Repubblica di Nocera Inferiore, potranno arrivare prove decisive ai fini dell’eventuale incriminazione di uno o più responsabili della morte di Lidia, forse vittima di stupro con sevizie per mano di adulti senza scrupoli.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017