Excite

Sbarco a Lampedusa, almeno 10 morti e 200 superstiti. Lotta contro il tempo per salvare i naufraghi

  • Tgcom24

Ancora morti nel tratto di mare tra l’Italia e la Libia. Un barcone con a bordo circa 400 migranti, secondo le prime ricostruzioni dell’incidente avvenuto in giornata a poche decine di miglia da Lampedusa, si sarebbe ribaltato durante il tragitto che avrebbe dovuto condurre i passeggeri in territorio italiano.

Funerali vittime di Lampedusa senza bare nè superstiti. Alfano contestato: "Assassini"

A fronte di oltre 200 superstiti, portati in salvo dai soccorritori allertati dalla Capitaneria di Porto lampedusana, vi sarebbero almeno 15 vittime, i cui corpi sono stati recuperati dal personale delle imbarcazioni sopraggiunte sul posto dopo l’allarme delle autorità marittime.

I primi a segnalare l’emergenza, durante una ricognizione delle piattaforme per l’estrazione del petrolio collocate a largo della Libia, erano stati i membri dell’equipaggio di un rimorchiatore in servizio per alcune compagnie industriali internazionali. Immediato l’intervento dei mezzi navali della flotta Mare Nostrum, chiamati a portare a termine a tempo di record le operazioni di soccorso in acqua dei naufraghi ancora in vita, come assicurato in queste ore dal comandante della Capitaneria di Lampedusa Giuseppe Cannarile.

Solo ieri, non lontano dal punto dove è da poco avvenuta l’ennesima strage del mare Mediterraneo, si era verificato un episodio simile, con 40 persone morte nell’attraversamento del Canale di Sicilia. Nell’Ottobre scorso, invece, la tragedia indimenticabile in acque italiane (a largo dell’isola dei Conigli), rimasta nella memoria dell’opinione pubblica nazionale ed accompagnata da un vespaio di polemiche interne ed esterne al nostro Paese.

Quei 366 cadaveri recuperati, portati a riva e allineati in un provvisorio cimitero d’emergenza, sono un’immagine difficile da dimenticare per chiunque abbia a cuore le sorti dei “disperati” che ogni giorno tentano di approdare sulla terraferma dopo essere scappati da guerre, fame ed epidemie.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017