Excite

Scandalo all'HP tra porno e nudo

Grandi scandali, grandi aziende. Non è sempre così, ma stavolta a cadere nel polverone è l'HP e il suo amministratore delegato, tale Mark Rudd. Costretto a rassegnare le dimissioni per aver molestato sessualmente, si dice, una collaboratrice esterna.

Ma i media americani non si accontentano e indagano, scavano nella notizia. Fino a scoprire la lei della vicenda: Jodie Fisher, 50 anni. Tra i tanti lavori, anche quello di pornostar.

Dubbi non ce ne sono anche grazie al portale Gawker.com che ha pubblicato video espliciti della Fisher in lingerie, intenta a fare sesso. Secondo il Sun, la donna ha una storia complessa alle spalle. Impiegata in un'azienda inclusa nella lista delle 500 maggiori compagnie compilata da Fortune, poi in una agenzia immobiliare di Dallas, sua città natale. Addirittura avrebbe lavorato per la Commissione della Camera dei Rappresentati sull'Abuso e il Controllo dei Narcotici.

La Hewlett Packard, dunque, l'aveva scelta come collaboratrice esterna. Il suo ruolo? Prendersi cura di clienti importanti a riunioni di dirigenti. Una sorta di hostess ad alto livello.

Non è chiaro se il Ceo della HP e la Fisher avessero una relazione - cosa da lei sempre smentita - ma la donna avrebbe dichiarato che Hurd faceva pressioni su di lei per fare sesso. E alle dimissioni di lui, forse il pentimento tanto da dirsi profondamente dispiaciuta. 'Non era certo mia intenzione che questo accadesse'. Una vera interpretazione da Oscar.

Photo: YouTube

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017