Excite

Scienza, si studia la possibilità di viaggiare nel tempo

Il teletrasporto, sogno di molti. Eppure in un futuro prossimo quella che fino ad ora è stata considerata pura fantascienza potrebbe diventare realtà. Gli scienziati stanno indagando attraverso la nuova fisica la possibilità di viaggiare nel tempo. Se nella pratica spostarsi in ere lontane sembra solo un gioco della fantasia, nella teoria si sta cercando di capire se la scienza possa renderlo possibile.

Ciò che gli scienziati stanno cercando di fare, almeno da un punto di vista teorico, è unire insieme la meccanica quantistica e le leggi della relatività per arrivare alla 'teoria del tutto', ossia un'unica e semplice legge universale che unifica tutte le altre semplificando la descrizione del mondo.

Ad interessare gli studiosi sono, in particolar modo, i viaggi indietro nel tempo. Ad indagarli Seth Lloyd del Mit di Boston alla guida di un gruppo internazionale di studiosi di cui fanno parte anche due italiani, Lorenzo Maccone e Vittorio Giovannetti. Secondo Seth Lloyd i viaggi a ritroso nel tempo sarebbero possibili. 'Basta' partire dal teletrasporto e dalla meccanica quantistica e aggiungere l'effetto di postselezione, ossia l'effetto grazie al quale solo le particelle che sono state teletrasportate possono essere riportate indietro nella condizione originaria.

Se queste teorie sembrano ancora difficilmente applicabili per far viaggiare le persone nel tempo, presto potrebbero essere utilizzate nei computer. L'effetto di postselezione impiegato dal professor Lloyd è, infatti, alla base delle ricerche sul computer quantistico.

Foto: youtube.com

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017