Excite

Scioperi trasporti e pubblico impiego: autunno caldo

  • Infophoto

Con la maggior parte degli italiani in marcia sulle strade della Penisola per fare ritorno a casa, nell'ultimo weekend di agosto, finisce la 'tregua estiva' e si appresta a prendere il via una nuova stagione di scioperi, che a settembre e ottobre vedrà incrociare le braccia, in primis, i lavoratori dei trasporti e del pubblico impiego.

Video: 20 luglio 2012, il venerdì nero dei trasporti a Roma

Nei trasporti, la prima giornata 'calda' sarà il 7 settembre, con gli assistenti di volo di Meridiana Fly della Filt Cgil fermi 24 ore contro il mancato rispetto degli accordi sullo stato di crisi dell'azienda, mentre nel pubblico impiego sarà il 14 settembre, con la protesta dei lavoratori aderenti a Fsi, Usae, Cobas e Cub nei confronti di Poste Italiane. Uno secondo giorno di astensione totale dal lavoro in Poste sarà poi il 12 ottobre, organizzato questa volta dalle sigle Slp-Cisl, Slc-Cgil e Failp-Cisal.

Gli statali sciopereranno anche il 28 settembre contro la spending review che "taglia in modo insensato e iniquo le risorse destinate ai servizi pubblici, mina le radici dello stato sociale, e determina le condizioni per una completa destrutturazione della pubblica amministrazione". Promotori Fp-Cgil, Uil-Fp, Uil-Pa e Ugl, assente la Cisl.

Per chi si sposta con i mezzi pubblici, la giornata da segnare sul calendario è il 2 ottobre, con i lavoratori di Filt, Fit, Uiltasporto, Ugl, Faisa, Orsa e Fast che incroceranno le braccia dalle 8.30 alle 12.30 per il rinnovo del contratto, ormai atteso da cinque anni. Particolarmente critica la situazione nel Lazio, dove in contemporanea si fermeranno anche i dipendenti della Cotral Spa aderenti a Cgil, Cisl, Uiltrasporti e Ugl trasporti. Una protesta preceduta il 1° ottobre da quella di 24 ore programmata dagli operatori delle ferrovie aderenti a Filt-Cgil, Fit Cisl, Uilt-Uil, Ugl- Trasporti, Fast-Ferrovie e Orsa Ferrovie.

In ultimo, il 17 e il 20 di settembre, l'astensione dal lavoro degli aderenti all'Unione Camere Penali Italiane e all'organismo unitario dell'Avvocatura italiana causerà il blocco totale delle udienze e dell'attività giudiziaria nel settore penale.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017