Excite

Sciopero banche: sportelli chiusi il 31 Ottobre, bancomat attivi. Fermi anche i lavoratori della ristorazione

  • Getty Images

di Simone Rausi

Sportelli chiusi e nessuna operazione di cassa per tutto il giorno. Ad incrociare le braccia, questa volta, sono le banche. Tutte le sigle sindacali del settore del credito si fermeranno domani, giovedì 31 Ottobre, per uno sciopero che non si vedeva dalla bellezza di 13 anni. Da sempre viste come il posto di lavoro sicuro, una garanzia incrollabile, anche le banche fanno i conti, è il caso di dirlo, con i tempi che cambiano e la stretta morsa della crisi. Dal 2009 ad oggi e nella sola città di Bologna hanno chiuso 85 filiali. In tutta Italia cominciano a piovere esuberi e prepensionamenti. Poi la miccia: la disdetta del contratto di categoria decisa dall’Abi. Ed è sciopero. Ma cosa dobbiamo aspettarci da questa giornata da bollino rosso? (o sarebbe meglio dire al verde)

Mutuo: cosa succede se la banca fallisce?

Se è vero che lo sciopero coinvolge tutte le sigle sindacali non è assicurata l'adesione totale, così come non sono assicurate le operazioni di cassa per tutto il giorno. Il consiglio è quindi quello di anticipare o posticipare tutto ciò che necessita del cosidetto sportello. I bancomat invece dovrebbero restare in funzione così come i portali internet di Home Banking.

Sono previsti cortei e manifestazioni a Ravenna, città di Giovanni Patuelli, presidente Abi. In merito alla disdetta del contratto da parte di Abi i sindacati si pronunciano in una nota congiunta: «L’Abi scarica sui propri dipendenti l’incapacità manageriale di gestione preferendo erogare lauti compensi ai propri ammini-stratori e manager e garantendo dividendi agli azionisti anche in mancanza di risultati positivi». Manifestazioni e cortei sono previsti anche in altre città italiane: da Roma a Genova, da Padova a Milano. Il giorno di Halloween, però, riserva anche un altro sciopero oltre a quello indetto dalle banche. Ad incrociare le braccia saranno anche i lavoratori della ristorazione. Lo sciopero proclamato da Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil metterebbe a rischio i servizi in ristoranti, bar, fast food, mense aziendali e scolastiche.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017