Excite

Sciopero benzinai: niente rifornimenti in autostrada fino alle 22 del 21 ottobre

  • Getty Images

Sciopero benzinai sulle autostrade italiane. Niente rifornimenti dalle 19 di oggi fino alla stessa ora di mercoledì 21 ottobre. I sindacati protestano contro i favoritismi verso concessionari, aziende petrolifere e marchi della ristorazione nelle aree di servizio.

Una protesta contro 'l’accanita protezione delle rendite di posizione davvero straordinarie che assicurano livelli record in termini di pedaggi e di royalty, di cui continuano a godere concessionari, aziende petrolifere e marchi della ristorazione'.

Benzinai, ad aprile scorso altra agitazione

Le parole al veleno sono state scritte all'interno di un comunicato dai sindacati di categoria, Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Anisa, che si scagliano contro il ministero Infrastrutture e Trasporti e dello Sviluppo economico.

Per i sindacati, il ministero negli utlimi anni ha dunque finito per compiere azioni a favore delle major. In particolare ha 'alzato nuovi e più odiosi livelli di protezione delle potenti lobby interessate'.

Corollario di ciò: 'prezzi evidentemente fuori mercato sia sui carburanti (mediamente 15 centesimi superiori alla rete ordinaria) sia sul servizio di ristorazione, dall’altro, a impianti sempre più fatiscenti e inaccoglienti e standard sempre meno all’altezza del servizio al pubblico'.

Tutto si ritorce contro 'i legittimi interessi delle centinaia di piccole imprese e delle migliaia di lavoratori che operano nel settore, oltreché dei milioni di consumatori che ogni anno si riversano sulla viabilità autostradale'.

LA RABBIA DI AUTOSTRADE PER L'ITALIA - Autostrade per l'Italia è in totale disaccordo con l'agitazione dei benzinai. Questo il concetto espresso in una nota 'Lo sciopero arriva all’indomani di un decreto governativo che consente di razionalizzare la rete e migliorare il servizio ai clienti'.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017