Excite

Sciopero del sesso in Ucraina, l'appello delle donne: "Non datela ai russi"

  • Getty Images

L’intento dell’iniziativa era di creare scalpore e l’obiettivo è stato immediatamente centrato, con un’eco anche a livello internazionale che sicuramente rientrava tra i propositi dei promotori.

Ucraina, cronaca degli scontri in piazza contro il governo filo-russo

Lo sciopero del sesso in Ucraina, indetto da un’organizzazione di donne apparsa su Facebook con una pagina ad hoc per il boicottaggio anti-russo e tradottosi in una linea di magliette col motto “Don’t give it to a Russian (tratto da una frase del poeta dell’Ottocento Taras Shevcenko) stampato in evidenza, si propone come l’ennesimo strumento di opposizione alla politica estera di Putin in continuità con le rivolte di piazza contro il governo Yanukovich.

Diverse e di varia natura le reazioni alla curiosa protesta messa in atto da questo gruppo organizzato ucraino, accusato di essere composto da personaggi poco limpidi o addirittura da “prostitute” su alcuni organi di stampa e siti web della Russia. Fanno discutere non soltanto il contenuto dello slogan e la scelta commerciale di riprodurlo su magliette subito messe in vendita, ma anche la lingua (russa) usata per diffondere il messaggio, con tanto di invito alle donne di Mosca ad “unirsi al movimento in segno di dissenso nei confronti del loro “uomini pronti ad andare in guerra.

Lo sciopero del sesso non è peraltro l’unica trovata che, dal giorno dopo della ratifica del referendum in Crimea e dell’annessione dell’ex regione ucraina alla federazione guidata da Putin, gli attivisti della galassia di Maidan stanno provando a mettere in pratica per cementare l’irredentismo anti-russo e fortificare l’azione del nuovo esecutivo nato dalla deposizione del precedente governo democraticamente eletto ma “abbattuto” dalla piazza.

I prodotti provenienti dalla Russia, secondo le frange più estreme dei movimenti nazionalisti dell’Ucraina, dovranno fare i conti con un boicottaggio a tutto campo, finalizzato a creare disagi agli odiati vicini ed ex alleati regionali.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017