Excite

Sciopero sindacati polizia e Cocer: "O i ministri o noi, chiediamo dimissioni di tutti"

  • Twitter

di Simone Rausi

Per la prima volta nella storia della Repubblica i poliziotti incrociano le braccia. Minacce di sciopero generale da finalizzare entro il mese arrivano all’indomani delle dichiarazioni del ministro Marianna Madia in merito al blocco contrattuale e degli stipendi. Oggi i sindacati delle forze dell'ordine e dei vigili del fuoco e il Cocer Interforze (Esercito, Marina, Aeronautica, Carabinieri e Guardia di Finanza) si sono riuniti per fare il punto della situazione.

Marianna Madia e il video dell’Ice Bucket Challenge triste. Piovono polemiche

Siamo costretti a dichiarare lo sciopero generale” spiegano le associazioni di categoria. “E questo a causa della totale chiusura del Governo ad ascoltare le esigenze delle donne e degli uomini in uniforme per garantire il funzionamento del sistema a tutela della sicurezza, del soccorso pubblico e della difesa del nostro Paese”. Nel caso in cui le parole del Ministro per la Pubblica Amministrazione venissero confermate, i sindacati chiederebbero le dimissioni di tutti i capi dei vari Corpi e Dipartimenti, civili e militari, e dei relativi ministri.

L’accusa è quella di non aver saputo rappresentare “i sacrifici e l’abnegazione di coloro che per poco più di 1300 al mese rischiano la vita”. Le forze dell’ordine pongono quindi un out out, o loro o noi: “O restano loro oppure tutti quelli chi si sacrificano, ogni giorno e in ogni angolo del Paese e dell'intero mondo per garantire sicurezza e difesa”. Dopo i malcontenti per la mancanza di mezzi e risorse e per un blocco stipendiale che dura ormai da anni (e che secondo la Madia non è destinato a concludersi presto) i poliziotti scendono sul piede di guerra annunciando una “nuova fase di lotta”.

Nel frattempo il ministro Madia twitta frasi cariche di speranza: bloccocontratti euro (960 in 2015) a 1 lavoratore pubblico su 4. Prima chi guadagna meno. Usciamo tutti insieme da crisi #passodopopasso. Ma il prossimo passo per le forze dell’ordine potrebbe fare la storia e potrebbe avvenire a giorni.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017