Excite

Sciopero trasporti 10 Giugno 2014 Roma: linee ferme e fasce di garanzia

  • Getty Images

di Simone Rausi

Tempi duri per chi vive nella capitale. Arriva un nuovo, lunghissimo, sciopero dei trasporti che costringerà cittadini e pendolari a sudare un bel po' in questo giugno caldissimo. Armatevi di bici o allacciate bene le scarpe, vi toccherà sfidare una Roma bollente perchè autobus, tram, metropolitane e ferrovie si fermano per un turno e forse anche di più...

Il giorno nero è previsto per martedì 10 Giugno quando gli autisti delle ferrovie Roma-Lido, Termini-Giardinetti e Roma-Viterbo incrocieranno le braccia. Ferme anche le linee della metro, alcuni bus, tram e filobus. Lo sciopero è stato indetto dalla siglia sindacale Or.S.A. Trasporti che segnala come fascia oraria di massimo rischio quella che va dalle 11 alle 15. Poco male per chi si reca in ufficio, decisamente peggio per chi dovrà affrontare il part time, commissioni e spese varie nelle ore più calde del giorno.

Roma e gli scioperi dei trasporti. Un mese fa un'altra protesta

Ma non è finita qui. Pare infatti che la sigla sindacale abbia previsto anche un'astensione del lavoro straordinario per la bellezza di 20 giorni. Questo vuol dire che dal 7 giugno al 26 dello stesso mese potrebbere essere disattivati nelle stazioni metropolitane i servizi per i disabili e "gli stanchi": scale mobili, ascensori, montascale, ecc. I cittadini romani se ne saranno probabilmente già accorti. Quello che forse non sapevano è che la situazione perdurerà fino alla fine del mese.

Quali sono le motivazioni dello sciopero? Sul sito ufficiale del sindacato si legge: "Abbiamo provate tutte le opportunità dialettiche per affrontare e far tendere a soluzione i contenziosi pazientemente  esposti nel corso di questi ultimi anni su sicurezza d’esercizio, condizioni di lavoro e cronicità degli organici degli addetti ai servizi operativi, ma un management aziendale, strumentalmente attento solo ai costi di gestione, pur ammettendo le ns. buone ragioni, si manifesta impotente e passivo, tirando a campare per non sopprimere i servizi, vanificando anche l’opportunità del tentativo di conciliazione previsto in Prefettura".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017