Excite

Sciopero trasporti, 13 e 15 Novembre 2013: bus fermi in mezza Italia

  • Getty Images

di Simone Rausi

E siamo di nuovo a piedi. No, non è l'ennesima metafora della crisi italiana ma solo l'ennesimo sciopero dei trasporti. Mercoledi 13 Novembre 2013 ci si ferma a Roma e in alcune città della Toscana ma per tutta la settimana sono previste manifestazioni e stop in tutta Italia. Si comincia con Roma dove lo sciopero avrà vigore per tutta la mattinata, dalle 9 alle 13, e senza la copertura di nessuna fascia di garanzia. Ecco un estratto del comunicato dell'Agenzia Mobilità: L’agitazione è indetta a livello regionale dai sindacati Cgil, Cisl, Uil e Ugl (coinvogerà quindi anche i lavoratori della Cotral e di Ferrovie dello Stato). In città saranno quindi a rischio le corse di bus (anche periferici ed extraperiferici), tram, metropolitane e ferrovie Termini-Giardinetti, Roma-Civitacastellana-Viterbo e Roma-Lido. Lo sciopero coinvolgerà anche i lavoratori addetti al servizio di verifica e alle biglietterie.

Spostiamoci in Toscana. A Firenze i mezzi pubblici non saranno garantiti dalle ore 22 e fino a fine servizio. A Siena i mezzi Tiemme e Bybus si fermeranno dalle ore 8,30 alle ore 12,30. Scioperi e mezzi fermi in mattinata anche a Livorno e Massa Carrara. In quest'ultima, inoltre, si farà sentire un corteo in partenza da Piazza Garibaldi e in arrivo a Piazza Mercurio. Ma se è vero che mercoledi 13 Novembre 2013 si prospetta come una giornata calda è altrettanto vero che venerdì 15 Novembre 2013 non saremo messi meglio.

A ridosso del weekend lo sciopero interesserà anche Piemonte, Lombardia, Puglia e Campania. In Piemonte l'ATM Alessandria si ferma dalle 8.30 alle 12.30. In Lombardia metro e tram di Milano si fermeranno dalle 18 alle 22. Al sud trasporti fermi a Salerno (9 – 13), a Bari e a Foggia (8.30 – 12.30). Fate un pò di stretching e mettete scarpe comode.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017