Excite

Sciopero trasporti Amt Genova, Beppe Grillo scende in piazza: "I lavoratori hanno ragione a protestare"

  • Youtube

di Claudia Gagliardi

Da quattro giorni consecutivi Genova è nel caos per lo sciopero "selvaggio" del trasporto pubblico: la circolazione degli autobus è bloccata e il traffico cittadino è in tilt. Continua la protesta dei dipendenti dell'azienda municipalizzata del trasporti del capoluogo ligure Amt contro l'ipotesi di privatizzazione, mentre prosegue tra mille difficoltà la trattativa tra il sindaco Marco Doria e i sindacati.

NoTav, scontri con la polizia a Roma durante l'incontro Letta-Hollande: le foto

In piazza è sceso anche il leader del Movimento 5 Stelle Beppe Grillo, che ha marciato con i lavoratori e sostenuto la loro protesta: "La vostra lotta è un segnale importante, sfilo con voi. Le autostrade, il gas, trasporti, l'acqua, sono un bene pubblico nessuno deve arrogarsi il diritto di venderli ai privati". Il comico genovese ha poi attaccato il sindaco di centrosinistra Marco Doria: "Queste cose le decidono persone che nel loro programma non hanno mai detto che volevano privatizzare".

Grillo fa propria la protesta dei lavoratori dei trasporti di Genova perchè è una battaglia che "riguarda la concezione che abbiamo della mobilità e del trasporto pubblico", mentre sempre di più ultimamente si opta per le privatizzazioni con cui "si cedono pezzi di storia dell'Italia". Un chiaro riferimento anche alle ipotesi di messa in vendita di parte del patrimonio pubblico e delle partecipazioni dello Stato emerse negli ultimi giorni nell'ambito della discussione sulla manovra finanziaria. "Sto con i lavoratori. Hanno ragione a protestare - ha dichiarato Grillo unendosi al corteo a Genova - Il welfare deve essere difeso, il trasporto pubblico deve essere finanziato".

Ormai al quarto giorno di mobilitazione ininterrotta, Genova sta soffrendo i disagi enormi di un trasporto su gomma completamente bloccato: dopo un vertice in Regione è stato aperto un tavolo di trattativa in Prefettura in cui il sindaco ha incontrato i sindacati assicurando che non ha intenzione di privatizzare, a patto che l'azienda tenga "i conti in equilibrio: non può fallire, abbiamo il dovere di salvarla". Doria, sindaco in quota Sel, rigetta le critiche di chi lo accusa di aver tradito il suo programma politico: "Sono stato coerente con le mie idee, si devono salvare i beni pubblici. Il Comune è disponibile a trattare sugli 8 milioni di euro che mancano per garantire la salvezza di Amt. Ma dobbiamo sederci al tavolo e discuterne a 360 gradi. Nessuno può chiamarsi fuori". all'incontro in Prefettura tra Regione, Comune e sindacalisti è emerso un documento che sarà discusso in mattinata con gli autisti. Ma lo sciopero nel frattempo non si ferma.

Intanto la mobilitazione si è estesa anche ai tranvieri dell'Atac di Roma: una delegazione di dipendenti si è infatti unita agli oltre 2mila dipendenti Amt (Azienda mobilità e trasporti) e a quelli delle altre partecipate Aster (lavori stradali) e Amiu (rifiuti). La clamorosa azione di protesta non è rimasta senza conseguenze sul piano giudiziario: la procura di Genova ha aperto un fascicolo contro ignoti con l'ipotesi di interruzione di pubblico servizio, inchiesta nata da una informativa della Questura.

Beppe Grillo in piazza a Genova con i lavoratori in sciopero: il video

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017