Excite

Seconda prova maturità 2014: materie turistico, ragioneria, economia aziendale, licei e tutti gli altri indirizzi

  • Getty Images

Manca meno di una settimana all'inizio degli esami di maturità 2014: l'ora X scatta mercoledì 18 giugno alle ore 8.30, quando si parte con la prima prova di italiano. La seconda prova della maturità 2014 scritta, grafica o scritto-grafica si terrà invece giovedì 19 giugno alla stessa ora. Per circa mezzo milione di studenti approdato al traguardo degli esami di Stato si tratta della prova che dovrebbe destare meno preoccupazione rispetto alle varie tipologie dell'esame di italiano e all'incognita della terza prova composta da quesiti scelti dai singoli consigli di classe.

QUI SOLUZIONI E TRACCE ECONOMIA AZIENDALE SECONDA PROVA MATURITA' 2014

SEGUI LA DIRETTA DELLA SECONDA PROVA

L'ignoranza acceca gli uomini: traduzione e testo

La seconda prova scritta della maturità 2014, come ogni anno, verte su materie specifiche, stabilite direttamente dal Ministero dell'Istruzione più o meno a metà dell'anno scolastico, e caratterizzanti per ciascun indirizzo di studi.

Tracce prima prova maturità 2014: i possibili autori scelti e gli argomenti più attesi

Le materie scelte per i vari indirizzi liceali, professionali e tecnici sono state comunicate dal Miur lo scorso 31 gennaio. Per il liceo classico solitamente vige l'alternanza tra Greco e Latino ed anche quest'anno la regola è stata rispettata: come previsto, la versione da tradurre sarà in Greco, con ilLlatino che potrebbe essere inserito tra le domande della terza prova.

Nomine commissari esterni maturità 2014, i nomi sul sito del Miur: ecco come consultare gli elenchi

Per il liceo scientifico la seconda prova della maturità 2014 verterà sulla Matematica, mentre per il liceo linguistico ci sarà la traccia in lingua straniera, con possibilità di scelta tra quelle previste dall'indirizzo di studi. Gli studenti dei licei socio-psico-pedagogici affronteranno la prova di pedagogia, svolgendo una traccia scritta su un argomento della materia.

Per quanto riguarda i licei artistici e gli istituti d’arte, la seconda prova si svolge nei tre giorni feriali successivi alla prova d'italiano (dunque con l'esclusione del sabato) per una durata giornaliera massima di sei ore: si tratta di una traccia applicativa che testa anche le capacità manuali e plastiche degli studenti, ad esempio in materie come architettura, ceramica, mosaico, marmo, oreficeria.

Gli Istituti tecnici e professionali prevedono come seconda prova d'esame materie caratterizzanti per ciascun indirizzo di studi: gli studenti potranno essere chiamati a svolgere prove in forma scritta o grafica o scritto-grafica o scritto-pratica. Si tratta infatti di prove d'esame dalla dimensione tecnico-pratico-laboratoriale, eventualmente svolte anche i laboratori dell’istituto scolastico.

Ecco le materie scelte per le prove dei principali indirizzi, quasi tutte con la durata massima di sei ore: Economia aziendale per l'Istituto tecnico commerciale (ragionieri), Estimo per l'Istituto tecnico per geometri, con durata della prova di sette ore; Tecnica Turistica per l'Istituto tecnico per il turismo; Elettronica per l'Istituto tecnico industriale (elettronica e telecomunicazioni), Elettrotecnica per l'Istituto tecnico industriale (elettrotecnica ed automazione); Informatica generale e applicazioni tecnico-scientifiche per l'Istituto tecnico industriale (informatica); Economia agraria per l'Istituto professionale per agrotecnico, Alimenti e alimentazione per l'Istituto Alberghiero; Psicologia generale e applicata per l'Istituto professionale per i servizi sociali; Tecnica della produzione e laboratorio per l'Istituto professionale per Tecnico delle industrie meccaniche.

Per quanto riguarda i supporti su cui fare affidamento durante al seconda prova della maturità, le indicazioni sono diverse per ciascun istituto: gli studenti del liceo linguistico possono ovviamente consultare i dizionari di lingue, così come quelli del classico possono consultare il dizionario di Greco. Nelle prove di matematica è vietato l'uso delle calcolatrici. I maturandi di ragioneria possono consultare il Codice Civile, ovviamente non commentato, così come quelli dell'Istituto tecnico del turismo. Sarà consentito l'uso di manuali tecnici e un calcolatore non programmabile per gli Istituti Tecnici Industrali, mentre per la prova degli Istituti per i servizi sociali si può usare soltanto il dizionario di italiano.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017