Excite

Serena Grandi arrestata ingiustamente, risarcita

  • Foto:
  • ©LaPresse

Serena Faggioli, meglio nota con il suo nome d'arte da pin-up Serena Grandi, è stata risarcita con 60 mila euro, per ingiusta detenzione e per il danno morale subito alla sua immagine. L'attrice, che ha fatto sognare milioni di italiani negli anni Ottanta, era finita agli arresti domiciliari per l'acquisto e lo spaccio di cocaina ed era stata protagonista di un'inchiesta sulla prostituzione.

Le foto più sexy di Serena Grandi

Dal novembre 2003 all'aprile 2004, Serena è rimasta nella sua abitazione e pochi giorni fa la Corte d'Appello di Roma ha stabilito un risarcimento, che è solo una minima parte di quello richiesto dal suo avvocato, Valerio Spigarelli, che aveva trasformato il danno in cinquecentomila euro.

Nell'istanza presentata dal legale sono chiare le motivazioni di questa richiesta di risarcimento, che riguardano soprattutto 'danni psicofisici, costituiti da uno scompenso ormonale di rilevante gravità e da uno stato di depressione acuta; danni conseguenti alla lesione dell'immagine della rispettabilità sociale; e danni sul piano professionale, con riferimento particolare al mancato perfezionamento di numerose trattative in corso tramite l'agente Lele Mora, tra cui quella relativa alla partecipazione all'Isola dei famosi'.

Una carriera distrutta da questo caso giudiziario e che la corte ha così voluto rimediare, con la seguente motivazione: 'appaiono rilevanti i danni morali conseguenti all'ingiusta detenzione, avuto soprattutto riguardo alla assoluta incensuratezza della Faggioli e alla gravità delle accuse e altrettanto rilevanti i danni conseguiti alla lesione dell'immagine e della rispettabilità sociale, anche per la notorietà acquisita dalla vicenda finita sugli organi di informazione'.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017