Excite

Si è spenta a 71 anni Wangari Maatha, Nobel per la Pace nel 2004

  • LaPresse

Wangari Maatha, Premio Nobel per la Pace nel 2004 e ambientalista, è morta in ospedale, dove era ricoverata per sottoporsi a un trattamento contro il cancro, all'età di 71 anni. Attivista per i diritti civili e delle donne, eletta in Parlamento, colei che ha fondato il movimento 'Green belt', Wangari Maathai è stata un simbolo per le donne africane.

Wangari Maathai è stata la prima africana, la prima keniota e la prima ambientalista a ricevere il Nobel per la Pace per il suo impegno a favore dell'ambiente e di uno sviluppo sostenibile ed è stata la prima donna nell'Africa centro-orientale a ottenere un dottorato in anatomia all'Università di Nairobi, nel 1971. La sua vita l'ha spesa tra la carriera universitaria, le campagne ambientaliste, l'impegno a favore dei diritti delle donne e le battaglie politiche contro il regime keniota dell'allora presidente Daniel Arap Moi. La Maathai era convinta che fosse necessario uno 'stravolgimento del nostro modo di pensare, così che l'umanità smetta di mettere a repentaglio lo stesso sistema che la tiene in vita'.

Nata a Nairobi nel 1940, dopo le superiori la Maathai si è trasferita negli Stati Uniti per studiare biologia. E' a Pittsburgh che si avvicina per la prima volta alle battaglie ambientaliste, venendo a contatto con gli attivisti che protestano contro l'inquinamento in città. Tornata a Nairobi, continua la carriera universitaria e alla fine degli anni '70 ottiene la cattedra di anatomia veterinaria. Non viene meno però il suo impegno a favore dell'ambiente e nel 1977 fonda il Green Belt Movement, un'organizzazione grazie alla quale sono stati piantati negli anni circa 40 milioni di alberi in tutta la regione.

Negli anni '80 la Maathai si batte contro il regime dittatoriale di Arap Moi, manifestando per la liberazione dei prigionieri politici e contro lo sfruttamento delle risorse naturali del Paese a fini speculativi. Nel 2002 viene eletta in Parlamento e nominata sottosegretario al ministero dell'Ambiente. Nel 2004 riceve il Premio Nobel per la Pace.

Annunciando la sua morte gli attivisti del Green Belt Movement hanno parlato di 'una gravissima perdita per tutti coloro che l'hanno conosciuta come madre, collega, modello ed eroina e per coloro che hanno ammirato la sua determinazione per rendere il mondo un posto migliore, più sano e in pace'.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017