Excite

Siena batte Roma e si aggiudica il tricolore

Si preannuciava una battaglia e così è stato: Siena è riuscita a domare la Virtus Roma, ma il break decisivo è stato piazzato solo a tre minuti dalla sirena finale. I ragazzi di coach Pianigiani sono sul tetto d'Italia per la terza volta nella loro storia, la seconda consecutiva, coronando una stagione che li ha visti protagonisti assoluti sia in regular season (solo 4 sconfitte) che nei playoff, con la sola Virtus Roma capace di strappare una partita alla corazzata senese.

Guarda le immagini della vittoria del Siena

Il risultato finale è di 92-81 e, a dispetto dello scarto in doppia cifra, Roma, trascinata dal solito Hawkins e da Ukic, tiene fino alla schiacciata di Lorbek a 3’19” dalla sirena che vale il -7. La Virtus inizia il match con grande personalità e in 12 minuti non sbaglia nemmeno un tiro da due (8/8), ma Siena c'è e con giocatori del calibro di McIntyre (MVP delle finali), Kaukenas e Lavrinovic riesce a rispondere colpo su colpo, chiudendo il primo quarto sopra di 3, 24 a 21.

Il secondo quarto segue il canovaccio del primo, con ritmi infernali e grande agonismo: Roma riesce a passare in vantaggio con un coast to coast di Ukic che va per l'affondata (29-31), ma il trio Thornton-Eze-Ress riporta sopra Siena con tre triple consecutive e il solito McIntyre conclude l'opera con 6 punti che chiudono il primo tempo sul risultato di 49-40 per i padroni di casa. Alla ripresa, Hawkins è indiavolato e infila 2 triple e una schiacciata, Ukic la mette da tre e Roma arriva a -3, punteggio che regge fino al 60-57.

E' il momento di Kaukenas che segna 7 punti in 2 minuti, mentre l'attacco capitolino si inceppa e il solo Jabeer (10 punti totali per lui) riesce ad accorciare sul 67-59: non è, però, l'inizio della rimonta e Stonerook (solido come sempre) converte il rimbalzo offensivo nei due punti che valgono il +10. Torniamo alla schiacciata di Lorbek (sottotono la sua prova per un guaio fisico) a 3’19” dalla fine: la squadra di Repesa ci crede, ma Stonerook e Lavrinovic (ben 15 punti per lui) siglano una tripla a testa e Siena vola fino al +13 chiudendo virtualmente l'incontro che si trascina fino al risultato finale.

Inizia la festa ed il pubblico del Pala Mens Sana può esultare e gioire con i propri beniamini: Roma ha combattuto con il coltello fra i denti, arrendendosi solo nel finale dove ha dovuto lasciare il passo al maggior talento individuale degli avversari. Onore ai vinti, ma il tricolore va, meritatamente, a Siena.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016