Excite

Silvia Caramazza, cadavere trovato nel congelatore a Bologna: ricercato il fidanzato

  • Corriere.it

Le amiche ne avevano denunciato la scomparsa lo scorso 19 giugno, dopo poco più di una settimana è stato scoperto il suo cadavere chiuso in un congelatore: una bolognese di circa 40 anni, Silvia Caramazza, è stata ritrovata senza vita e chiusa in un congelatore nel proprio appartamento in viale Aldini.

Lea Garofalo, l'ex compagno Carlo Cosco confessa: "Sono responsabile del delitto"

Il corpo era avvolto in un sacco di plastica e riposto in un freezer attaccato alla corrente elettrica nella camera da letto della donna. Sulle pareti intorno, le tracce del suo sangue: a causarne la morte, probabilmente una profonda ferita sulla testa della donna.

L'ennesimo caso di femminicidio ha tutte le caratteristiche di un'aggressione domestica: la donna è stata ritrovata in abiti da casa, forse una tuta o un pigiama, dunque potrebbe essere stata colpita durante la notte. I sospetti sono ricaduti subito sul fidanzato della vittima, un imprenditore edile già ascoltato dalla polizia dopo la denuncia di scomparsa presentata in un commissariato della zona dalle amiche della vittima.

Alcune incongruenze nel racconto dell'uomo avrebbero convinto la polizia a sfondare la porta di casa della donna, ritrovata chiusa nel congelatore in una delle camere da letto dell'appartamento. Ora la polizia è sulle sue tracce. Secondo le testimonianze dei vicini, i due convivevano da tempo.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017