Excite

Simone La Penna, morto in carcere dopo aver perso oltre 30 kg

Emerge un altro caso di cronaca che molto fa pensare al noto e tanto discusso caso Cucchi. Lo scorso 26 novembre, nel carcere romano di Regina Coeli, è morto Simone La Penna, 32 anni. La Penna è deceduto dopo aver perso oltre 30 chili ed aver invano chiesto di essere curato. Ora la Procura di Roma sta indagando su sette tra medici e infermieri per la morte dell'uomo.

La Penna, arrestato per detenzione di stupefacenti il 27 gennaio del 2009, era poi stato ricoverato il 27 luglio, per due giorni, all'ospedale Pertini. Quando è deceduto l'uomo pesava appena 49 chili. A quanto pare, in passato La Penna aveva sofferto di anoressia e quindi non era compatibile con il regime carcerario. Nella sua relazione la Procura parla di uno stato di anoressia mentale.

Alcuni tra i medici e gli infermieri indagati avrebbero scritto dichiarazioni di idoneità di Simone alla vita in prigione, altri non si sarebbero accorti che stava lentamente morendo, altri hanno prescritto medicinali senza però controllare se gli venissero realmente somministrati. La Penna è deceduto per arresto cardiaco provocato da uno squilibrio elettrolitico.

Foto: leggo.it

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017