Excite

Fumo, se si smette aumenta il 'colesterolo buono'

Un'interessante scoperta arriva dagli Stati Uniti. Che il fumo faccia male è noto e che riuscire a dire addio al dannoso vizio apporti grandi benefici anche. Ma adesso i ricercatori dell'Università del Wisconsin hanno scoperto che tra i tanti 'effetti collaterali positivi' dello smettere di fumare c'è l'aumento del colesterolo Hdl, quello buono, nel sangue.

Gli studiosi hanno esaminato, per circa un anno, un campione di circa mille fumatori. I volontari, che sono entrati a far parte del programma per perdere il vizio, erano fumatori di entrambi i sessi e consumavano un pacchetto al giorno.

Secondo quanto rilevato dai ricercatori dell'Università del Wisconsin, uno su tre è riuscito a smettere e gli esami diagnostici hanno mostrato che il colesterolo cattivo, ossia quello Ldl, è rimasto invariato, mentre quello buono, l'Hdl, è addirittura salito. A giudizio dei ricercatori questo effetto interesserebbe tanto i fumatori abituali quanto quelli occasionali.

Il coordinatore dello studio, Adam D. Gepner, ha spiegato: 'L'aumento del colesterolo Hdl potrebbe tradursi in una riduzione del rischio cardiovascolare. Studi precedenti hanno infatti dimostrato che un incremento pari a 1 mg/dl può ridurre il rischio di eventi come infarti e ictus del 2-3 per cento nell'arco di un decennio'.

 (foto © LaPresse)

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017