Excite

Squalo a Ostia, vicinissimo alla riva: panico tra i bagnanti, in molti fuggono dalla spiaggia (VIDEO)

  • Youtube

Erano le cinque di pomeriggio di lunedì 11 agosto quando un piccolo esemplare di verdesca, squalo della lunghezza di circa un metro e mezzo, ha fatto capolino nel mare di Ostia, seminando il panico tra i bagnanti di diversi stabilimenti.

Ferragosto, le previsioni del tempo per il giorno più atteso dell’estate: torna il caldo

La vicinanza alla riva dell’animale, forse incuriosito dalla presenza di centinaia di persone sul litorale secondo quanto ipotizzato dagli esperti, ha favorito le riprese della scena da parte di alcuni ospiti della spiaggia, armati di telefonino per immortalare la temibile pinna uscita fuori dall’acqua, a distanza di pochissimi metri dal bagnasciuga.

Non tutti hanno avuto paura, ma nessuno ha osato infrangere il divieto fatto scattare immediatamente dai bagnini dei lidi Il Corsaro, La Bicocca, La Marinella, La Playa, confinanti con le tenute presidenziali del Quirinale a Castelporziano.

(Un piccolo squalo semina il panico nella spiaggia di Ostia: il video di uno spettatore)

Dopo l’arrivo dello squalo, oltre alle urla di terrore dei bambini e di qualche altra persona terrorizzata dall’inatteso visitatore della spiaggia di Ostia, i più curiosi hanno scattato foto e girato video, portando a casa un ricordo molto particolare della giornata a mare.

Uomini della Guardia Costiera, allertati per l’episodio, hanno pattugliato il tratto di costa interessato dalla presenza della verdesca invitando i bagnanti a mantenere in via precauzionale una distanza di sicurezza dalla riva.

Resta da capire la reale pericolosità dello squalo apparso per alcuni minuti nelle acque ostiensi, alla luce delle dimensioni stimate e delle condizioni ambientali che hanno favorito l’insolito spostamento verso riva del grande pesce predatore, da sempre considerato altamente pericoloso per l’uomo.

C’è anche chi sostiene che le verdesche, davanti agli stabilimenti di Levante, fossero in realtà due e uno di essi si sia dileguato rapidamente prendendo il largo prima che si avvicinassero i bagnanti: ad ogni modo, l’eventuale ritorno di simili animali sullo stesso litorale ha creato non poco allarme tra i turisti e i residenti, spaventati dall’idea di ritrovarsi all’improvviso in acqua le leggendarie pinne sporgenti di un pescecane, proprio come in un film dell’orrore.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017