Excite

Stati Uniti, la storia di Thomas Beatie trans 'incinto'

Un trans è 'incinto'. Thomas Beatie, un tempo donna, ora è al quinto mese di gravidanza. Il transgender ha parlato della sua storia al magazine americano The Advocate rivolto a lettori gay, lesbiche, bisessuali e transessuali.

Nel corso dell'intervista Beatie ha raccontato che per cambiare sesso anni fa si è sottoposto a un intervento di rimozione del seno e alla terapia ormonale con iniezioni di testosterone senza però farsi esportare gli organi femminili. Così quando la sua compagna Nancy, con lui da 10 anni, ha scoperto di non poter concepire un bambino a causa di una grave endometriosi che l'aveva colpita in giovane età, Thomas ha deciso di sospendere le sue iniezioni bimensili di testosterone e di rimanere 'incinto'.

"La sterilizzazione non è un requisito fondamentale per la riassegnazione del sesso - ha spiegato Thomas Beatie - così ho deciso di preservare il mio diritto a procreare. Sono transgender, legalmente uomo e legalmente sposato con Nancy. La gravidanza è una sensazione incredibile. Nonostante la mia pancia cresca giorno dopo giorno, io mi sento uomo e quando mia figlia nascerà io sarò il padre e Nancy la madre".

La coppia dell'Oregon - che per rendere possibile la gravidanza si è rivolta a una banca del seme dove ha acquistato alcune fialette di sperma - ha tuttavia dovuto affrontare molti ostacoli: "Quando abbiamo deciso di avere un figlio, i nostri familiari sono rimasti schockati mentre molti medici ci hanno respinto. Per i vicini eravamo una coppia normale, ora non lo siamo più". Dopo aver consultato nove medici e dopo una gravidanza fallita Thomas Beatie metterà al mondo sua figlia il 3 luglio.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016