Excite

Stefano De Amicis e il figlio Cristian, travolti e uccisi da tre romeni: lasciano mamma e sorellina

  • Facebook

di Raffaele Natali

Incidente drammatico quello che nella scorsa notte ha provocato la morte di un uomo di 38 anni e di suoi figlio sulla via Nomentana a Roma. Stefano De Amicis, questo il nome del papà, era di ritorno dalla partita di Champions League tra Roma e Bayern Monaco: allo stadio Olimpico era presente non solo come semplice sostenitore della squadra giallorossa, ma come steward. In sua compagna il piccolo Christian, che la prossima settimana avrebbe compiuto otto anni. A travolgerli, nella zona di Fonte Nuova, una Opel Tigra guidata da un romeno quarantenne con due connazionali a bordo che ha invaso la carreggiata opposta.

Le foto di Stefano e Cristian De Amicis: distrutta una famiglia felice

Il guidatore e gli altri soggetti presenti nella vettura non risulterebbero positivi al test su alcool e droga. Ma non è stata solo una tragica fatalità quella che ha provocato la morte: secondo quanto rilevato dai carabinieri l'incidente sarebbe stato generato dall'eccessiva velocità dell'auto nel percorrere una curva che è rinomata per essere molto pericolosa e dove già negli scorsi anni si sono avuti incidenti anche piuttosto gravi.

Guarda le immagini di un altro incidente sempre in via Nomentana

I soccorsi arrivati sul posto, hanno tentato di rianimare il piccolo per cui però non c'è stato nulla da fare. Il papà è stato invece portato in ospedale dove poco dopo è morto anche lui. Ora sono in corso indagini dettagliate per capire la dinamica dell'incidente: le prime ricostruzioni confermano che l'investitore, rimasto praticamente illeso, si è fermato subito dopo lo schianto, anche perché l'impatto ha distrutto l'auto sportiva che guidava. Stefano De Amicis lascia la moglie e un'altra figlia.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017