Excite

Stephen Hawking: 'L'universo? Non è stato Dio a crearlo'

Nel suo nuovo libro, 'The Grand Design', l'astrofisico britannico Stephen Hawking sostiene che la creazione dell'universo può essere spiegata anche senza l'intervento di Dio.

Il Times ha pubblicato alcuni brani del libro nei quali si legge: 'La creazione dell'universo è stata semplicemente una conseguenza inevitabile delle leggi della fisica... L'universo può essere stato creato dal nulla'. Secondo Hawking, dal momento che con grande probabilità esistono altri pianeti simili alla Terra e addirittura altri universi, se Dio avesse voluto creare l'universo allo scopo di creare l'uomo, non avrebbe avuto senso aggiungere tutto il resto.

Il libro 'The Grand Design' è stato scritto dallo scienziato britannico insieme al fisico americano Leonard Mlodinow. Nel libro Hawking, da molti considerato l'erede di Newton, ha scritto: 'Poiché esiste una legge come la gravità, l'universo può essersi e si è creato da solo, dal niente. La creazione spontanea è la ragione per cui c'è qualcosa invece del nulla, il motivo per cui esiste l'universo, per cui esistiamo noi'.

Il nuovo lavoro dello scienziato, che esce in questi giorni, sta già scatenando una serie di polemiche. Proprio per quel che sostiene, ossia che Dio non ha creato l'universo. Hawking ha affermato: 'C'è una fondamentale differenza tra la religione, che è basata sull'autorità, e la scienza, che è basata su osservazione e ragionamento. E la scienza vincerà perché funziona'.

 (foto © LaPresse)

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017