Excite

Strage di Capaci, oggi anniversario della morte di Giovanni Falcone: l'Italia ricorda gli eroi antimafia

  • Twitter @annamasera

Le lancette della storia italiana e le speranze di un Paese migliore, libero dalle catene della criminalità organizzata, sembrarono doversi fermare definitivamente il 23 maggio 1992, quando un ordigno ad altissimo potenziale fece saltare in aria l’auto di Giovanni Falcone sull’autostrada per Palermo, all’altezza di Capaci.

Il ricordo di Falcone: 'La mafia non è invincibile'

A quell’orribile eccidio, che provocò la morte del giudice antimafia, della moglie Francesca Morvillo oltre che dei tre componenti della scorta Rocco Di Cillo, Vito Schifani e Antonio Montinaro, avrebbe fatto seguito qualche settimana dopo l’eliminazione mirata dell’altro nemico pubblico di Cosa Nostra Paolo Borsellino, in un’escalation di violenza stragista fermata probabilmente solo con l’arma segreta e assai discussa della trattativa.

Sono in tanti, cittadini comuni e associazioni, istituzioni ma anche organi d’informazione locale e nazionale, a commemorare con affetto e commozione nel 22esimo anniversario dalla scomparsa la figura di Falcone come simbolo della lotta alla mafia, dell’Italia onesta e civile, in grado di ribellarsi al predominio mafioso mettendo al servizio di una comunità intera la propria vita fino alle estreme conseguenze, senza compromessi.

Non tutti, a dire il vero, tra i siciliani impegnati in prima linea nella battaglia per la memoria sulle stragi del biennio 1992/1993, si ritengono parte integrante delle iniziative istituzionali che in queste ore si stanno svolgendo in Sicilia per celebrare il ricordo di Giovanni Falcone, con una ritualità che da anni qualcuno considera espressione della più sterile “retorica dell’antimafia.

Proprio due giorni fa Tina Montinaro, vedova di un poliziotto morto a Capaci insieme al magistrato di Palermo, aveva protestato contro la “parata” in preparazione per la commemorazione delle vittime della violenza mafiosa, invitando i politici di ogni livello ad evitare le consuete passerelle da palcoscenico” per mostrare invece “un briciolo di coerenza” ed onestà intellettuale nella concretezza delle azioni da svolgere in concreto.

Nella giornata del ricordo degli uomini dello Stato deceduti il 23 maggio del 1992 a Capaci, saranno diverse le iniziative sul territorio di Palermo e non solo, a partire dalle scuole dove si onoreranno le figure del giudice Falcone e degli altri eroi dell’antimafia scomparsi, mentre sulle reti Rai andranno in onda spazi informativi, programmi di approfondimento, fiction e film incentrati sulla storia di vent’anni fa, ma anche collegamenti e servizi dalla Nave della Legalità che da Civitavecchia salperà alla volta del capoluogo siciliano.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017