Excite

Strage di Cassano allo Ionio: bambino di 3 anni e due adulti trovati carbonizzati in auto

  • Corriere Tv

Sono ancora da stabilire le cause della morte di tre persone trovate carbonizzate in auto a Cassano allo Ionio, in provincia di Cosenza. Impressionante la scena che si è presentata agli occhi delle forze dell’ordine, impegnate da giorni nella ricerca di Salvatore Iannicelli, scomparso da casa giovedì scorso come denunciato da un figlio.

Insieme al 52enne, nel rudere dove è stata rinvenuta la macchina coi corpi bruciati delle vittime, c’erano una ragazza marocchina di 27 anni (Ibtissa Touss, conoscente dell’uomo) e il nipote di Iannicelli, di appena 3 anni.

Il bambino morto con gli altri due passeggeri uccisi e dati alle fiamme nell’automobile era stato affidato al nonno da tempo per via dei problemi legali della madre, figlia del pregiudicato, attualmente detenuta nel carcere di Castrovillari per reati connessi allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Si indaga adesso sul movente del delitto, che in qualche modo potrebbe ricollegarsi alle frequentazioni del sorvegliato speciale di Cassano, allontanatosi senza autorizzazione dalla propria residenza nonostante l’obbligo di permanenza dalle 20 alle 8 stabilito dall’autorità di pubblica sicurezza.

A scorgere la vettura coi resti umani nei pressi del casolare abbandonato in un tratto disabitato della campagna del cosentino, era stato nella mattinata di domenica un cacciatore, che non ha esitato a chiamare la polizia per accertare l’accaduto. Non si esclude che la strage sia avvenuta in un luogo diverso da quello del ritrovamento, mentre i corpi potrebbero anche essere stati bruciati in un secondo momento.

Importanti saranno le perizie da svolgere nelle prossime ore, con l’esame sui cadaveri (uno dei quali era nascosto all’interno del cofano della Fiat Punto) e sugli altri elementi utili a ricostruire il quadro di un delitto tanto atroce quanto misterioso. Al momento, stando a quanto trapelato da fonti locali, ci si muove sulla pista dell'omicidio plurimo.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017