Excite

Violentata a Piazza di Spagna: 'Vado via dall'Italia'

Roma sta diventando una città sempre più pericolosa e invivibile. Dopo lo stupro di una donna americana avvenuto a Villa Borghese, qualche giorno fa, venerdì scorso una giovane studentessa spagnola è stata violentata a via San Sebastianello a Trinità dei Monti.

La 23enne stava per recuperare la sua auto e tornare nel suo appartamento a San Giovanni, quando è stata aggredita da due uomini sulla trentina. La ragazza ha spiegato agli inquirenti: 'Quei due avevano un coltello, sono rimasta immobile per il terrore che potessero ferirmi ero andata in quella strada per riprendere l'auto e tornare a casa. Forse mi hanno seguito. Parlavano italiano, mi hanno fermato con una scusa e poi mi sono saltati addosso, trascinandomi fra le auto parcheggiate. Ora basta però quello che è successo è successo, voglio essere lasciata in pace, voglio andare via dall'Italia'.

In queste ore si stanno esaminando i filmati delle telecamere di sicurezza della zona intorno a Piazza di Spagna e la giovane è stata portata sul luogo dello stupro per fare dei rilievi. Infatti, potrebbero esserci tracce di Dna che aiuterebbero a risalire ai due delinquenti.

Il sindaco Gianni Alemanno ha acceso le luci del Colosseo per solidarietà così come aveva fatto con la ragazza americana: 'Un gesto simbolico, ma significativo, per far luce sui casi di prevaricazione nei confronti delle donne ed evitare che episodi del genere restino nell'ombra'. Ma questo non ha placato le polemiche sulla sicurezza in città.

 (foto © LaPresse)

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017